Tempi incerti per la scuola di Villa Pitignano a Perugia

Tempi incerti per la scuola di Villa Pitignano a Perugia
erika-borghesi

Tempi incerti per la scuola di Villa Pitignano a Perugia

PERUGIA – “Risale al 2013 la decisione del Comune di Perugia di procedere alla razionalizzazione e al rinnovamento del patrimonio edilizio scolastico, con riferimento alle aree della zona nord est del territorio di Ponte Pattoli e Ponte Felcino\Villa Pitignano – dichiarano i Consiglieri Comunali del PD Erika Borghesi e Alvaro Mirabassi -. In particolare per la scuola d’infanzia di Villa Pitignano si stabilirono modalità di reperimento e caratteristiche dei nuovi spazi dove collocare la scuola per l’infanzia attualmente distribuite in quattro diversi edifici. Come dichiarato dal Dirigente del Comune in sede di commissione il progetto iniziale impostato su 8 sezioni, sovradimensionato e di difficile gestione, è stato  in seguito ridimensionato e ad oggi la previsione è di portare a Villa Pitignano 4 sezioni della scuola materna e l’asilo nido, e 4 sezioni della materna a Ponte Felcino”.

“La cittadinanza ha più volte manifestato (attraverso la raccolta di firme ed assemblee) la necessità e l’urgenza di avere una scuola capace di rispondere ai moderni fabbisogni dell’utenza scolastica – spiegano i due consiglieri – stante la particolare situazione di sofferenza in cui versa l’edilizia scolastica del territorio, che negli ultimi anni è stato oggetto di una notevole espansione a seguito dello spostamento di tante famiglie giovani che hanno seguito l’offerta di nuove case.

Inoltre la scuola materna è collocata in un edificio scadente con spazi insufficienti sia interni sia esterni e non rispondenti alle normative di sicurezza vigenti. Per questo a maggio 2016 avevamo presentato un ordine del giorno al fine di sollecitare Sindaco e Giunta a trovare con celerità una soluzione adeguata e rispondente alle esigenze del territorio. Dopo ben due anni la nostra proposta è stata discussa in Consiglio Comunale soltanto ieri, nonostante avessimo sottolineato in più occasioni la priorità della questione”.

“In sede di dibattito lo stesso Assessore Waguè ha dichiarato che trovare una soluzione alle problematiche della scuola di Villa Pitignano è tra le priorità di questa amministrazione e che si sta impegnando al fine di completare gli spazi ad essa destinati. Abbiamo per questo più volte chiesto all’assessore tempistiche di realizzazione certe, ma su ciò è stato piuttosto evasivo.

La maggioranza – concludono i due consiglieri – ha votato contro la nostra proposta, smentendo di fatto il proprio assessore che era invece in linea con le nostre sollecitazioni. Pertanto siamo delusi e dispiaciuti che ancora una volta il centro destra non abbia compreso l’importanza della questione andando di fatto contro le istanze dei cittadini pur di non approvare una proposta dei consiglieri del Partito Democratico”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*