Pastorelli (Lega) approvazione per progetto fattibilità dell’elisoccorso

 
Chiama o scrivi in redazione


Pastorelli (Lega) approvazione per progetto fattibilità dell'elisoccorso a Foligno, scelta appropriata per l'intera regione

Pastorelli (Lega) approvazione per progetto fattibilità dell’elisoccorso

“Esprimo soddisfazione per l’approvazione delle linee d’indirizzo per il progetto di fattibilità dell’elisoccorso che individua l’aeroporto civile di Foligno come sede operativa. Imbarazzanti le polemiche del Partito Democratico, come sempre piegato a interessi di parte e incapace di una visione più ampia, improntata al bene dell’intera regione”. Così il capogruppo Lega in regione Umbria, Stefano Pastorelli.

“Grazie alla proposta dei colleghi della Lega, Daniele Carissimi e Francesca Peppucci, approvata in Assemblea circa un anno fa e osteggiata proprio da quel PD che oggi pretende di avere ancora voce in capitolo sulle decisioni determinanti per il futuro della regione, l’Umbria si doterà di un servizio di elisoccorso regionale autonomo. Fino ad oggi, a causa della totale inadeguatezza delle giunte di sinistra nell’elaborare scelte strategiche efficaci, eravamo l’unica regione in Italia a non disporre di questo servizio, garantito solo perché in condivisione con la Regione Marche, ma con base logistica a Fabriano.

LEGGI ANCHE – Solidarietà a forze dell’ordine, Pastorelli (Lega): Taser e potenziare personale

Condizione penalizzante per l’intera Umbria a causa, come spiegato dallo stesso assessore Coletto, delle problematiche inerenti ‘efficacia, efficienza, disponibilità continuativa non vincolata anche ad eventuali impegni sul territorio marchigiano e qualità del servizio erogato’”.

“Ora – conclude il capogruppo della Lega – la regione potrà dotarsi di un servizio di elisoccorso autonomo, avviando un percorso di abbattimento dei costi e ottimizzazione dei livelli di assistenza. In un mio precedente intervento in Aula avevo auspicato l’individuazione della base logistica a Foligno, ‘casa’ del centro regionale di protezione civile, in quanto sede baricentrica per l’Umbria.

Opzione pienamente condivisibile per la posizione strategica in grado di garantire tempi rapidi di assistenza e per tutta una serie di logiche, come le condizioni aeronautiche e l’impatto sulle aree urbane circostanti, che ne fanno la scelta più adeguata alle esigenze dell’intera regione”.

RED/PG link alla notizia: http://www.consiglio.regione.umbria.it/node/69884

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*