Donatella Tesei ha incontrato il leader della Lega Matteo Salvini

Regionali Umbria, annuncio candidatura Tesei a San Gemini? Ci sarà Salvini
foto Troccoli

Donatella Tesei ha incontrato il leader della Lega Matteo Salvini

Donatella Tesei, attuale presidente della commissione difesa della Camera del Senatori, ha incontrato oggi il leader della Lega, Matteo Salvini. L’incontro, del quale si è parlato moltissimo in questi giorni, è avvenuto solo oggi. Ieri, come comunicato dalla stessa ex sindaco di Montefalco, non è stato possibile per questioni legate alla crisi di governo e alla lunga giornata che si è vissuta a Palazzo Madama.

Da quanto se ne sa non sembra siano state prese decisioni definitive. Diciamo sembra in quanto lo riferisce l’agenzia nazionale di stampa associata citando “fonti parlamentari del Carroccio”:

Un ragionamento, però, sarebbe stato avviato sulla possibile candidatura di Tesei nella corsa elettorale per guidare l’Umbria.

Secondo quanto riferito l’ex alcalde della “Ringhiera dell’Umbria” sarebbe intenzionata ad accettare il ruolo di punta nella squadra che correrà per la conquista di Palazzo Donini.

Qualche giorno ancora e poi sarà annunciata una decisione definitiva. In Umbria la Lega si presenterà alle regionali con il centro destra. Il candidato presidente unitario sarà scelto, salvo sorprese dell” ultimo momento, tra la senatrice Tesei, Marco Squarta, indicato da Fratelli d’Italia, e Roberto Morroni, di FI, con la Lega che sembra destinata ad avere l’ultima parola.

Nel centrosinistra, il commissario umbro del Pd Walter Verini ha già annunciato da tempo che non ci sarà un candidato presidente di partito. La scelta è infatti di appoggiare il nome, e il programma, che verranno proposti dal mondo civico e sociale. Lasciando così la porta aperta anche al M5s. Tra quelli che hanno invece già ufficializzato la propria candidatura alla presidenza della Regione Umbria anche Claudio Ricci.

In Umbria le elezioni saranno anticipate rispetto alla naturale scadenza della legislatura, prevista l’anno prossimo, dopo le dimissioni della presidente Catiuscia Marini, Pd, in seguito all’indagine sui
concorsi all’ospedale di Perugia che – secondo la procura – sarebbero stati pilotati da esponenti locali del Partito democratico.

Commenta per primo

Rispondi