Di Maio annuncia legge per legare marchi a territorio, Ciprini: “Finalmente la norma varrà anche per la Perugina”

solo con una legge ad hoc si scongiura la desertificazione occupazionale

“Ritengo ottima la notizia del ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico Di Maio, che ha annunciato sarà fatta una proposta di legge, entro fine anno, che legherà i marchi italiani al territorio. Così finalmente la norma varrà anche per la Perugina e per quel poco che ne rimane, prima che anche i ‘Baci’ volino via”.

È quanto afferma la deputata 5Stelle in commissione Lavoro, Tiziana Ciprini, che aggiunge: “voglio ricordare che, lo scorso anno, alcuni ex dipendenti dell’azienda Perugina avevano manifestato a Nestlé l’interesse a costituire una cooperativa con soci e fondi privati, al fine di rilevare i prodotti fuori produzione, chiedendo la disponibilità a consentire l’uso del marchio ‘Perugina’ da apporre sui prodotti e brand dismessi, dietro corresponsione di royalties.

Questo avrebbe garantito l’occupazione per l’anno intero e non solo per la stagione di punta, ma Nestlé ha rifiutato preferendo un’altra via: quella degli esuberi, mettendo così in ginocchio centinaia di lavoratori e l’indotto intero.

Adesso – conclude Ciprini – non ci resta che attendere che la norma venga varata, poiché solo legando i marchi al territorio si scongiura la desertificazione occupazionale”.

 

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*