Il mistero delle Grazie dorate della Fontana Maggiore di Perugia, le foto

Il colore dorato è comparso all'improvviso e questo, sembra, dopo che era stata interrotta l'erogazione dell'acqua

Il mistero delle Grazie dorate della Fontana Maggiore di Perugia, le foto

Il mistero delle Grazie dorate della Fontana Maggiore di Perugia, le foto

Saranno Le analisi chimico-fisiche che saranno svolte, per conto della Soprintendenza ai beni culturali dell’Umbria, chiariranno il perché della colorazione dorata delle tre statuette di bronzo che sono collocate sulla sommità della Fontana Maggiore di Perugia. Si tratta di statuette bronzee che sono, però, una copia dell’originale che sono, invece, conservate nella Galleria Nazionale dell’Umbria, lì posizionate dopo il restauro a seguito del terremoto del 1997.

Il colore dorato è comparso all’improvviso e questo, sembra, dopo che era stata interrotta l’erogazione dell’acqua. Le state delle Tre Grazie sostengono un’anfora ed è proprio da lì che esce l’acqua che, d’inverno, viene chiusa.

Un fenomeno che, secondo gli esperti compresa Marica Mercalli (soprintendente), non ha precedenti. Secondo l’esperta sembrerebbe si tratti di una sorta di film che si è depositato, in modo compatto sulle statuine. Una cosa sembra certa ed è che non si tratta di un processo di corrosione.


 

correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Solve : *
12 − 4 =