Forza Nuova contro Facebook, ricorso sarà esaminato il 14 gennaio 2020

Forza Nuova contro Facebook, ricorso sarà esaminato il 14 gennaio 2020

Forza Nuova contro Facebook, ricorso sarà esaminato il 14 gennaio 2020

Due i reati penali contestati: diffamazione e interruzione illegale telematica In pochi minuti decine e decine di profili Facebook vennero chiusi, chi perché gestiva pagine legate a Forza Nuova, chi perché ne era dirigente o chi perché ne era semplicemente simpatizzante. Una censura che dal movimento è apparsa subito “grave e senza precedenti”: di lì la decisione di procedere per vie legali contro il social scegliendo due avvocati del calibro di Maurizio Paniz e Carlo Taormina.

A poco più di un mese dal fatto cominciano a delinearsi i dettagli della battaglia che il movimento fondato da Roberto Fiore e Massimo Morsello vuole portare avanti.

Il ricorso urgente sarà esaminato ufficialmente il 14 gennaio prossimo dal giudice di Roma incaricato. Inoltre saranno due i reati penali contestati al colosso web dall’ufficio legale del movimento politico: diffamazione e interruzione legale telematica.

Il leader di Forza Nuova scalpita e come lui le vittime di quella decisione, ampi settori dell’opinione pubblica e anche qualche garante che in quell’occasione si sono sentite “danneggiatedall’azione di censura dello strumento social ideato da Mark Zuckerberg: “Si apre uno storico scontro tra Forza Nuova e Facebook – ha commentato Fiore – e si scoprirà presto in che misura si può parlare ancora di libertà nel nostro Paese”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Solve : *
14 + 2 =