Fabro, cala il sipario sulla 31esima mostra mercato nazionale del tartufo

 
Chiama o scrivi in redazione


Fabro, cala il sipario sulla 31esima mostra mercato nazionale del tartufo “L’Estate di San Martino ha fatto il suo dovere e grazie al bel tempo ed ai tanti espositori presenti questa 31° Mostra è stata decisamente un successo” – queste le parole del Sindaco di Fabro Maurizio Terzino il giorno successivo alla chiusura della Mostra. “E’ stata una bellissima edizione, ricca di eventi e con moltissimi espositori provenienti da numerose regioni italiane: Umbria, ovviamente, ma anche Lazio, Toscana, Sicilia, Abruzzo, Campania e Sardegna, solo per citarne alcune. La dimensione dell’iniziativa, con al centro un prodotto d’ eccellenza agroalimentare come il tartufo – continua Terzino – fa si che questa mostra diventi sempre più un patrimonio per tutta la Regione Umbria”

Un pubblico variegato quello che ha preso parte a questa edizione: non solo gli umbri ma anche visitatori provenienti dalla Toscana e dal Lazio, in particolare da Roma e presenze internazionali. Numerosi, infatti, i turisti stranieri (per lo più Americani) che hanno ammirato Fabro e gustato le sue bontà gastronomiche.

L’animazione ha abbracciato tutto il centro storico con numerosissime attività:le celebrazioni per i 900 anni dalla fondazione di Fabro, convegni, la realizzazione della frittata al tartufo più grande del mondo, musica il piazza,  escursioni in bicicletta,  letture animate per i bambini, la degustazione del Pane della Ricostruzione, un pane prodotto con gli antichi grani delle 4 Regioni colpite dal sisma (Umbria, Lazio, Marche e Abruzzo) ed uno speciale premio conferito al Sig. Benito Rubeca, il più anziano cavatore di tartufo del comune di Fabro, classe 1934 e cavatore dal 1954. Momento clou della giornata, la premiazione dello chef Umbro Gianfranco Vissani a cui è stato assegnato il premio Vanghetto d’oro 2018.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*