Nuovo ciclo di seminari alla Stranieri: “Cinque lezioni sulla migrazione”

Unistrapg, lezione sulla migrazione con Pietro Bartolo, il famoso medico di Lampedusa per il ciclo di incontri

Nuovo ciclo di seminari alla Stranieri: “Cinque lezioni sulla migrazione”

Sin dal suo nascere l’Università per Stranieri di Perugia si caratterizza quale laboratorio socioculturale in cui si va sperimentando e progettando la società degli anni a venire.

Multiculturalità, diversità intesa come ricchezza, accoglienza, inclusione sono i valori su cui si fonda la vision di un Ateneo che già a metà degli anni ’20 ospitava le assemblee della Società delle Nazioni, organismo ‘padre’ dell’ONU.

Nel presente la Stranieri è attiva sul terreno della mediazione interculturale e dello studio delle tematiche legate alla questione migratoria con più progetti.


Fonte Ufficio Stampa
Università per Stranieri di Perugia


Negli anni recenti  è stata impegnata in un’attività di formazione del personale prefettizio direttamente coinvolto nella gestione dei migranti (Fondo asilo migrazione e integrazione – Ministero degli Interni), ed oggi, grazie ad un progetto nuovamente finanziato dal Ministero degli Interni (COME-IN – COmunicare MEdiare INcludere) con capofila la Prefettura di Perugia e il CIDIS (Centro Informazione Documentazione e Iniziativa Per Lo Sviluppo) come partner, promuove una nuova iniziativa scientifica che ha la finalità di approfondire il tema migratorio secondo diversi approcci: quello giuridico, quelli antropologico e sociologico, quello artistico-letterario, e infine il punto di vista del diretto impegno professionale sul campo.

Ecco dunque nascere il ciclo di seminari dal titolo: “Cinque lezioni sulla migrazione”, che si inaugura oggi alle 16:00, su piattaforma Microsoft Teams, con l’intervento di Paolo Morozzo della Rocca, giurista, su: “Il diritto dell’immigrazione. Come e cosa cambiare?”

Morozzo della Rocca, professore ordinario di Diritto privato presso l’Università per Stranieri di Perugia, ha condiretto la rivista degli studi giuridici “Gli stranieri” dal 2010 al 2012, e condirige attualmente la collana editoriale “Persone, famiglie e cittadinanze”. È stato consulente della Commissione parlamentare di inchiesta presso la Camera dei Deputati sul sistema di accoglienza e di identificazione, nonché sulle condizioni di trattenimento dei migranti nei centri di accoglienza, in quelli per i richiedenti asilo e nei centri di identificazione ed espulsione. Dall’agosto 2017 e sino alla conclusione dei lavori è stato componente della Commissione per la riforma dell’ordinamento penitenziario. È docente per i programmi di cooperazione internazionale Bravo (sull’implementazione dei sistemi di stato civile) in Mozambico ed in Burkina Faso.

Gli incontri successivi si svolgeranno tutti di martedì, alle ore 16:00 – 26 ottobre, 9 e 23 novembre e 7 dicembre -, sempre su piattaforma Microsoft Teams, e vedranno protagonisti, rispettivamente, il romanziere Sandro Veronesi, il celebre antropologo Marco Aime, il medico di Lampedusa Pietro Bartolo e il sociologo Giuseppe Sciortino.

Oltre 100 sono le iscrizioni già effettuate a questo ciclo di incontri, che intende fornire a specialisti e interessati un punto di vista articolato ed approfondito sul tema, ma che è aperto a tutti e gratuito.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*