Semina il panico in città, straniero violentissimo arrestato dalla Polizia

 
Chiama o scrivi in redazione


Semina il panico in città, straniero violentissimo arrestato dalla Polizia

Semina il panico in città, straniero violentissimo arrestato dalla Polizia

Un gandiano di 24 anni, con precedenti di polizia, è stato arrestato venerdì’ scorso per atti persecutori, danneggiamento aggravato, violazione di domicilio, lesioni personali e resistenza a Pubblico Ufficiale e su disposizione del Pubblico Ministero, Gennaro Iannarone, è stato associato presso la Casa Circondariale di Perugia Capanne.

A bloccare il violento africano sono stati gli agenti della Squadra Volante della Questura. Il giovane, violento fino all’inverosimile, ha dato di matto nella centralissima via della viola.
© Protetto da Copyright DMCA

L’africano, dopo essere entrato nella sede di una associazione, ha chiesto soldi il “Pocket money”, che però non gli spetta più. Al rfiuto si è scatenata la sua violentissima reazione. Minacce di morte a tutti, scrivanie, sedie e banchi fatti volare.

Subito dopo la bravata è scappato e gli agenti lo hanno trovato nel parco del Pincetto dove stava pestando a sangue un ragazzo del Mali di 27 anni, risultato poi essere un operatore della associazione. La vittima è finita in ospedale e nel avrà per 15 giorni.

Non soddisfatto se l’è presa anche con gli agenti, testate, calci e sputi. E i poliziotti, per fermarlo, hanno dovuto usare lo spary urticante. Il personale della associazione di via della Viola, nel corso del tempo, è stato fatto oggetto di continui e ripetuti episodi di aggressione e persecuzione. Tanto che gli impiegati sono stati costretti  a cambiare le proprie abitudini per andare al lavoro e per assolvere alle proprie funzioni lavorative.

  • Oggi si è tenuta l’udienza id convalida e lo straniero sarà rimpatriato.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*