Claudio Baglioni, oltre 3 ore di concerto per festeggiare i 50 anni di carriera

Sold out per il concerto del cantatutore romano, ma di origini umbre, affiancato da ben 26 ballerini, 5 coriste e vari musicisti

Claudio Baglioni in concerto a Perugia

Claudio Baglioni, oltre 3 ore di concerto per festeggiare i 50 anni di carriera

di Luana Pioppi

Un tour per celebrare mezzo secolo di una parte della storia della musica italiana. Questo è quello che Claudio Baglioni, esibendosi martedì sera al PalaBarton di Perugia e cantando su di un palco situato proprio al centro del palazzetto. Trentatre canzoni – per oltre tre ore di concerto – a partire da “Questo piccolo grande amore” per proseguire con “Porta Portese”, “Quanto ti voglio” e “Con tutto l’amore che posso”. E poi ancora altri suoi grandissimi successi come le melodiche “Io me ne andrei” e “Solo” per poi far ballare il pubblico con “Via” e “Strada Facendo”. Bellissima anche la coreografia di “Notte di note note di notte” con funanboli e fate che hanno animato il palco. Sì, perché il protagonista era Baglioni e la sua musica ma nel suo concerto è stato affiancato da ben 26 tra ballerini e acrobati di fama mondiale. Artisti che non si sono risparmiati dando vita ad esibizioni interessanti e di impatto visivo come “Acqua alla luna” con circensi che si esibivano in varie discipline, tra cui anche un trampoliere su un’improbabile biga trainata da sei “cavalli”.

Claudio – a pochi brani dalla fine – ha parlato della sua storia di quando da ragazzo credeva che non sarebbe mai arrivato il successo per poi pensare che sarebbe finito subito. “Praticamente non c’ho preso nessuna delle due volte”, ha detto facendo sorridere il pubblico che ha applaudito mentre sul palco gli stavano installando un pianoforte con cui ha eseguito la melodica “Tutti Qui” per poi chiudere la serata con “Con voi”, accompagnato dal suo corpo di ballo.

Durante il concerto – che ha registrato il sold out – il cantautore romano, ma di origine umbra (i genitori sono nati a Ficulle, ndr), si è avvalso dell’accompagnamento vocale di cinque coriste che lo hanno affiancato in alcuni suoi successi come “Un nuovo giorno o un giorno nuovo“.

Nel complesso è stata un’esibizione emozionante che ha visto coinvolte donne di tutte le età, pronte ad alzarsi e mettersi a ballare e cantare al ritmo della sua musica perché Claudio Baglioni, in 50 anni di musica, è riuscito ad arrivare a numeri come: 20 milioni di singoli, 35 milioni di album in Italia, più di 55 milioni di copie vendute in tutto il mondo. La sua carriera, cominciata nel 1968 a 17 anni, è cresciuta in maniera costante riuscendo a conquistare una generazione dopo l’altra, grazie a un repertorio pop, melodico e raffinato.

Anche la scenografia di questo ultimo tour – denominato “Al Centro” – ha raggiunto veramente un altissimo livello. Baglioni entra in scena con una valigia, che metaforicamente contiene la sua carriera, accompagnato dai sui ballerini e ne esce alla fine del concerto senza… ad indicare che il bagaglio dei suoi successi non è finito e deve essere ancora completato. Quello che è certo è che sta facendo “centro” in tutte le piazze italiane tanto che sta aggiungendo date al suo tour, che subirà uno stop solo per Sanremo.

2 Commenti

  1. Claudio Baglioni, ovvero un grande professionista, un poeta italiano, i cui testi dovrebbero essere insegnati nelle scuole per la profondità delle sue riflessioni sulla vita a 360 gradi e non solo sull’amore, che pure è un tema centrale!Affascinante anche con i capelli grigi che impreziosiscono la sua esperienza di vita, signorile e controllato come un vero gentleman ma anche atletico e giovane, Baglioni è in grado di parlare a generazioni diverse avendo fatto della tecnologia e della contaminazione di generi due elementi essenziali del concerto. “Al Centro”,in fondo, è una lunga storia cantata, un musical che mi ha fatto ripercorrere tappe importanti della mia vita. Grazie Claudio per le tre ore straordinarie di intense emozioni che mi hai regalato!

Rispondi