Strasimeno 2016, la “quindicesima” sarà da record

Previste cinque distanze più la "non competitiva" nel centro di Castiglione

Strasimeno, la partenza
Giovanni Farano e Fausto Risini
Giovanni Farano e Fausto Risini

Presentata ufficialmente in Provincia a Perugia la Strasimeno 2016, ultramaratona nel parco del Trasimeno, giunta alla quindicesima edizione. La gara, anzi le 5 gare competitive, si svolgeranno domenica 6 marzo con partenza da Castiglione del Lago alle 9,15. Regina è naturalmente l’ultramaratona di 58 chilometri che prevede l’intero giro del lago con arrivo nel centro storico castiglionese. Quattro i traguardi intermedi: a Borghetto di Tuoro per la 10 km, la mezza maratona a Passignano, la 34 km a San Feliciano e la classica maratona con arrivo a Sant’Arcangelo di Magione dopo 42 km e 196 metri.

Alla presentazione erano presenti Roberto Bertini, vice presidente della Provincia, Alessio Meloni assessore alle politiche sociali di Castiglione del Lago, Eugenio Rondini vice sindaco di Passignano e Giovanni Farano presidente del gruppo sportivo Filippide che organizza la gara. «La Strasimeno valorizza in maniera perfetta il nostro territorio e la bellezza del Trasimeno – ha affermato Roberto Bertini – ed è sicuramente uno degli eventi sportivi più importanti della nostra regione. Faccio i complimenti agli organizzatori della Filippide che affrontano con passione e volontà il grande impegno organizzativo». Il vice presidente della Filippide Fausto Risini ha ringraziato Provincia e Comuni del Trasimeno ed ha evidenziato la particolarità dei 5 traguardi contenuti nella stessa gara, spiegando nello specifico i contenuti tecnici della competizione: quest’anno la Strasimeno vale come campionato italiano di maratona per ferrovieri e come campionato italiano di mezza maratona per i ricercatori italiani. «Abbiamo confermato il suggestivo arrivo in salita – ha spiegato Risini – per la 58, nel centro di Castiglione, anche se dopo 57 chilometri effettivamente è un grande difficoltà in più anche per gli specialisti di ultramaratona».

Obiettivo dichiarato degli organizzatori è quello di superare la quota record di 1812 iscritti stabilita lo scorso anno: ultimo giorno utile è martedì 1° marzo e già ad oggi il numero supera i mille. «Un altro dato da sottolineare – ha detto Giovanni Farano – è il carattere internazionale dei partecipanti con oltre 50 elementi provenienti da Belgio, Olanda, Francia, Irlanda, Inghilterra, Germania, Austria, Svizzera, Slovenia, Ucraina, ma anche da Stati Uniti, Sudafrica e Giappone. Da quest’anno la novità della “non competitiva” di km 6,5 veramente accessibile a tutti e a carattere “familiare”, con un circuito cittadino che parte ed arriva a Castiglione del Lago».

Strasimeno - ManifestoUn’altra importante novità è la prima edizione della Strabilia, primo Trofeo Misericordia di Castiglione del Lago, gara riservata a disabili in normale carrozzina e quindi non con le più conosciute e veloci “handbike”, che partiranno al passaggio del primo concorrente da Puntabella di Tuoro (al km 11,300) ed arriveranno al traguardo di Passignano. La Misericordia di Castiglione del Lago premierà i primi tre classificati all’arrivo di Passignano e sono previsti riconoscimenti personalizzati per tutti i partecipanti.

La Strasimeno, unica manifestazione di atletica leggera umbra a livello internazionale, ufficialmente classificata dalla Fidal, è andata in continuo crescendo anche per la partecipazione del pubblico locale, che si sta affezionando alla festosa partenza di gruppo e ai trafelati arrivi alla spicciolata molte ore dopo. Organizzazione complessa, visto che alle usuali incombenze, si sommano le difficoltà logistiche che derivano dai numerosi traguardi intermedi per i quali, con navette pre-gara e post-arrivo, è garantita a tutti gli atleti la possibilità di rientro a Castiglione. Oltre ad appassionati podisti della squadra locale, l’organizzazione è garantita dal decisivo supporto delle realtà associative del luogo, capaci di mettere in campo competenza e conoscenza del territorio, oltre che la consueta passione di chi dedica parte del proprio tempo al volontariato. Questa base organizzativa “no profit” distingue la Strasimeno dalle altre competizioni nazionali di analoga dimensione, che sempre più spesso vedono dietro le quinte uno staff di professionisti, ovviamente preparati, ma che cercano più il riscontro economico rispetto alla condivisione col territorio di quella “grande festa” che è una corsa podistica.

Un cenno infine merita sicuramente anche la Strasimeno Family, dedicata alle famiglie e a coloro che vorranno passare una bella giornata lungo le rive del lago, una passeggiata di 6 km e mezzo con partenza e arrivo a Castiglione, da percorrere al passo che si preferisce e in tutta sicurezza. Per la Strasimeno Family le iscrizioni sono aperte fino al giorno prima della gara presso il negozio Gino Paterna e alla libreria Libri Parlanti Books&Coffee a Castiglione del Lago. Tutte le informazioni relative a gara, percorsi, iscrizioni ed altro, sono comunque disponibili nel sito www.strasimeno.it.

Strasimeno 2016

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*