“CITTADININGIOCO”: ALLA RISCOPERTA DEGLI SPAZI PUBBLICI E DEI LEGAMI SOCIALI

cittidiningioco_3(Uj.com 3.0) PERUGIA – Un progetto per riscoprire la forza dello stare insieme, riappropriandosi e rivitalizzando gli spazi pubblici, le aree verdi, le piazze, i cortili come valore di solidarietà che rinsalda i legami sociali. E’ questo il nobile intento dell’iniziativa ‘CittadinInGioco’, un’esperienza di animazione territoriale che promuove, attraverso il piacere di giocare insieme, momenti di incontro, scambio e conoscenza intergenerazionale e interculturale. La progettazione e la realizzazione dell’iniziativa è stata curata dagli animatori delle cooperative sociali appartenenti al Consorzio Auriga insieme ai cittadini. Nello specifico, l’iniziativa è stata organizzata all’interno dell’evento al “Ponte come ‘na volta”, promosso e pianificato dal tavolo di coordinamento territoriale formato da Perugia Educativa Territoriale, Gruppo Genitori del Territorio, dal Servizio Territoriale Anziani, dalla Consulta dei Rioni e delle Associazioni, dal Gruppo Scout di Ponte San Giovanni, il Centro Giovani della Parrocchia di Ponte San Giovanni, Lingua Libera Tutti, la Croce Bianca di Perugia. Grazie ai suoi incontri periodici e, soprattutto, alle finalità di base dei suoi progetti, il gruppo è diventano il luogo del confronto e della raccolta di nuove proposte da realizzare insieme a tutti i cittadini, tanto da riuscire a rendere la manifestazione “Al Ponte come ‘na volta” un evento in grado di attrarre singolarmente l’attenzione dei vari visitatori, dai più piccoli a quelli più anziani. “C’era una volta ….. la vita in campagna”, invece, è stato il tema e filo conduttore dell’appuntamento che si è svolto lunedì 25 agosto sempre a Ponte San Giovanni. Accanto ad una suggestiva esposizione di modellini di macchinari agricoli antichi, sono state allestite nella piazza antistante il CVA locale delle postazioni ludiche: dalla realizzazione di profumatissimi sacchetti alla lavanda, passando per la costruzione di girandole e coccarde a forma di fiori, fino a sperimentare il gioco dei cinque sensi. Bambini e adulti sono stati attratti e incuriositi, creando un divertente confronto riguardo le regole del gioco che allietava la vita dei più giovani nella campagna di una volta. Un pomeriggio, dunque, contraddistinto dall’incontro tra generazioni e dalla condivisione di spazi pubblici con giochi, sapori e odori di tempi lontani. E’ atteso, intanto il prossimo appuntamento con Cittadini in Gioco, organizzato all’interno della Manifestazione “Figuratevi”, a Pian di Massiano.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*