Regionali, Maurizio Hanke: “la alleanza Ursula è una svolta possibile per Umbria”

Regionali, Maurizio Hanke, + Europa: “la alleanza Ursula è una svolta possibile per Umbria alle prossime regionali”

Regionali, Maurizio Hanke: “la alleanza Ursula è una svolta possibile per Umbria”

“L’ideale europeistico  non è un ideale borghese o di classe; è un ideale universale e progressista e può costituire la base di una alleanza politica. Se i movimenti politici che hanno sostenuto e votato Ursula Von der Leyen alla presidenza della Commissione europea vogliono dar vita ad un esperimento di collaborazione politica anche in Umbria, una alleanza in tal senso si può fare con Andrea Fora alle prossime elezioni regionali” Lo ha detto Maurizio Hanke esponente liberaldemocratico iscritto all’Alde e a Più Europa, durante alcuni incontri politici tenutisi nelle ultime settimane a Spoleto, Foligno e Terni.

“La grave crisi di fiducia e di credibilità che ha coinvolto le istituzioni regionali in Umbria dopo lo scandalo denominato sanitopoli – ha detto Hanke – può essere superata solo se le forze politiche di ispirazione europeista e progressista sapranno dar luogo ad un disegno politico che si colleghi  direttamente alla straordinaria prova di compattezza che ha portato Ursula Von der Leyen ad essere eletta al primo turno alla presidenza della Commissione europea” .

”Si tratta – ha detto Hanke – della prima donna che ricoprirà questo prestigioso e delicatissimo incarico al quale l’hanno chiamata concordemente  le tre forze che sono risultate maggioritarie alle recenti elezioni del parlamento europeo (Popolari, Socialdemocratiici  e Liberali)  con l’aggiunta determinante dei parlamentari europei eletti con il Mov. 5 Stelle. “L’Umbria – ha proseguito Hanke – ha bisogno di uno sforzo congiunto delle forze politiche  per garantire alla Regione un futuro che ci faccia dimenticare le aberranti pratiche lottizzatorie nella sanità ma che non ci consegni nelle mani della destra populista e sovranista e dei suoi alleati che, oltretutto, in fatto di moralità pubblica e di comportamenti lineari non hanno dato mai buoni esempi, nemmeno in Umbria”.

“L’Umbria – ha detto Hanke – ha invece bisogno di un grande slancio riformatore e innovatore e di far proprie le preoccupazioni che oggi  stanno emergendo in tutta Europa: quelle che riguardano lo sviluppo economico e occupazionale, la stabilità monetaria e quelle della salvaguardia ambientale. Per questo è possibile che in questa  alleanza  si  dia spazio anche ai partiti di ispirazione ambientalista ed ecologista coi quali   condividiamo le preoccupazioni sul futuro equilibrio ambientale del nostro pianeta messo a repentaglio da indirizzi di politica economica non più sostenibili e che anche in Umbria devono trovare la capacità di essere interpretate”.

La candidatura di Andrea Fora alla presidenza della Regione Umbria – ha concluso Hanke –  che ha già ricevuto l’appoggio personale di Bruno Tabacci, presidente di Più Europa,  è l’unica che può raccogliere attorno a sé una coalizione che rispecchi la “Alleanza Ursula” sperimentata nel Parlamento europeo e merita quindi la collaborazione e la adesione delle forze liberaldemocratiche ed europeiste della nostra regione”.

correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Solve : *
30 + 3 =