Fiore (FN), giustizia a Roma pilotata da mafie e massoneria

Fiore (FN), giustizia a Roma pilotata da mafie e massoneria

Fiore (FN), giustizia a Roma pilotata da mafie e massoneria

Sullo scandalo che ha travolto alcuni giudici e in particolar modo Palamara, ex presidente dell’Associazione Nazionale Magistrati, e che sta scuotendo pesantemente Roma e tutto il sistema giudiziario italiano parla anche il leader di Forza Nuova Roberto Fiore che non usa mezzi termini nell’inquadrare la questione: “Il vaso di pandora che sta scuotendo tutto il sistema giustizia di decidere a tavolino le nomine dei procuratori capi, manovrando i fili all’interno del Consiglio Superiore della magistratura per eleggere magistrati “amici”, deve avere l’attenzione che merita.

Da mezzo secolo la giustizia a Roma è pilotata da mafie e massoneria. L’inchiesta Palamara – incalza Fiore – dimostra che è tutto come prima. Il PD oggi come la DC e il PCI ieri. Chiediamo al ministero di giustizia di intervenire perché quello che si sta palesando mina il principio della separazione dei poteri ma soprattutto dimostra, una volta di più, quello che da tempo andiamo affermando: la magistratura è politicizzata e oggi più che mai non è uno slogan”.

Infine Fiore chiude e provoca: “Lo scandalo ha quasi gli stessi contorni di quella che fu l’architettura massonica degli scorsi anni e questo è gravissimo. Fuori la politica e le destinazioni dei giudici x sorteggio. Ci fidiamo più della dea bendata che del Consiglio Superiore della Magistratura”.
Da Roberto Fiore

La rassegna stampa

Commenta per primo

Rispondi