Bullismo e cyberbullismo, misure di prevenzione, discusso l’odg del M5S

Tizi, M5s, 'Ndragheta Perugia, chiesto a Prefetto se caso di attivare procedura d’indagine

Bullismo e cyberbullismo, misure di prevenzione, discusso l’odg del M5S

Oggi in IV Commissione è stato discusso l’odg del M5S a firma della capogruppo Francesca Tizi per impegnare il Sindaco e la Giunta ad adottare misure di prevenzione e contrasto al bullismo e cyberbullismo, fenomeni che ci toccano tutti molto da vicino.

E’ di pochi giorni fa il fatto di cronaca cittadina accorso alla scuola Pieralli, dove due studenti, spruzzando spray orticanti, hanno causato il ricovero ospedaliero di alcuni loro compagni di scuola.

Nel presentare l’atto la Tizi ha auspicato la più ampia condivisione da parte di tutte le forze politiche presenti in consiglio comunale per avviare un percorso che possa portare ad un documento che dia una risposta concreta e che possa incidere sul fenomeno. Congiuntamente è stato chiesto di invitare per l’audizione nelle prossime sedute della Commissione insegnati, dirigenti scolastici, rappresentanti della polizia postale ecc.

In Commissione, oltre all’odg, la capogruppo del M5S ha illustrato anche il disegno di legge del M5S in tema bullismo in discussione alla Camera dei Deputati.

La proposta di legge, presentata dal pentastellato Devis Dori, prevede la possibilità che i presidi, a fronte di episodi di bullismo e cyberbullismo in ambito scolastico, coinvolgano i servizi sociali fino, nei casi più gravi, a giungere ad avvisare l’autorità giudiziaria per l’attivare misure rieducative, ovvero, percorsi di recupero che includono anche i familiari dei ragazzi violenti. Misure queste che potrebbero avere piena attuazione solo a seguito dell’approvazione di un atto del consiglio comunale.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*