Vigili del fuoco inascoltati ora scioperano, primo giorno il 15 novembre

Gli angeli delle missioni impossibili continuano incessante opera

Vigili del fuoco inascoltati ora scioperano, primo giorno il 15 novembre

“Le Organizzazioni Sindacali CISAL FEDERDISTAT Vigili del Fuoco e UIL PA Vigili del Fuoco dell’Umbria, a sostegno della manifestazione unitaria di iniziativa nazionale indetta per il giorno 15 novembre 2019 congiuntamente alle altre sigle sindacali: CGIL – CISL –– CONFSAL dei Vigili del Fuoco, hanno indetto un sit-in dalle ore 10 alle ore 13 in Piazza Italia davanti gli uffici della Prefettura di Perugia”. Lo scrivono in una nota Giuseppe Ferraro, Segretario Regionale UILPA VVF e Vincenzo Filice, Segretario Regionale CISAL – FEDERDISTAT VVF

“I Vigili del Fuoco manifestano in considerazione – è scritto nella nota – delle esigue risorse finanziarie stanziate dal Governo nel DDL della Legge di Bilancio 2020 in favore del Corpo Nazionale Vigili del Fuoco, che preclude la valorizzazione economico-previdenziale proporzionata al fattore usurante e di rischio che contraddistingue il lavoro degli operatori del soccorso tecnico urgente; alla difficoltà di applicazione delle disposizioni relative agli inquadramenti ed alle progressioni di carriera del personale. A tale riguardo non è stata ancora prevista dal Governo una nuova legge delega di riordino nonostante le molteplici e reiterate sollecitazioni sindacali; della mancanza del beneficio, per il personale operativo, della copertura assicurativa dell’INAIL in caso di malattie ed infortuni professionali, perché escluso dalle Leggi dello Stato”.

E poi aggiungono: “In questo contesto, si aggiungono gli interventi relativi alle assunzioni nelle scorse Leggi di Bilancio, che pur essendo apprezzabili, non sono sufficienti a fornire un adeguato servizio ai cittadini ed in questo senso il Corpo necessita di un ulteriore potenziamento straordinario di organico se si vuole veramente garantire sicurezza al paese e ai suoi cittadini. In questo quadro critico l’Amministrazione non ha ancora predisposto quanto necessario per bandire nuovi concorsi”.

Manifestazione Nazionale: “Durante la giornata del sit-in, è prevista una manifestazione nazionale a Roma in Piazza Montecitorio. Il personale è ormai stanco di altre promesse e pacche sulle spalle, che la politica ed il governo passino alle vie di fatto riconoscendo ai Vigili del Fuoco quanto richiedono inascoltati da anni, anni in cui comunque hanno svolto il proprio lavoro con forte senso di abnegazione e sacrificio per il bene del paese e della popolazione. Tutte le sigle che manifesteranno il 15 novembre – conclude la nota -, proclamano lo sciopero generale del personale del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco per il giorno 21 Novembre 2019 dalle ore 16 alle ore 20, per il giorno 2 dicembre 2019 dalle ore 10 alle ore 14, per il giorno 12 dicembre 2019 dalle ore 16 alle 20 e per il giorno 21 dicembre 2019 dalle 10 alle 14. Durante l’astensione dal lavoro sarà in ogni caso garantita l’attività di soccorso tecnico urgente.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Solve : *
19 − 12 =