Casi Covid-19 tamponi, quanto tempo ci vuole per un tampone?

 
Chiama o scrivi in redazione


Casi Covid-19 tamponi, quanto tempo ci vuole per un tampone?

Casi Covid-19 tamponi, quanto tempo ci vuole per un tampone?

«In  questi giorni stiamo ricevendo numerose richieste di chiarimento rispetto ad una problematica particolarmente sentita: i tamponi covid19. Risulta che alcuni soggetti, recatisi presso il proprio medico di famiglia per semplici controlli, siano stati poi segnalati per avere sintomi che possono essere indice della patologia Covid19. Tali soggetti sono messi giustamente in isolamento fiduciario PREVENTIVO, attendendo di poter effettuare i tamponi per valutare se si è effettivamente positivi o meno.»

E’ l’Unione Nazionale Consumatori dell’Umbria che scrive e aggiunge anche che:«Risulta  inoltre che vi sia una lentezza rispetto a questo punto, tanto che alcuni soggetti per il primo tampone attendono anche più giorni. Da considerare che nel momento in cui un soggetto è in isolamento fiduciario preventivo non è detto che i congiunti e familiari adottino tutte le misure di prevenzione  adeguate.»

All’Unione risulta anche “che vi sia una lentezza rispetto a questo punto, tanto che alcuni soggetti per il primo tampone attendono anche più giorni. Da considerare che nel momento in cui un soggetto è in isolamento fiduciario preventivo non è detto che i congiunti e familiari adottino tutte le misure di prevenzione  adeguate”

Se invece si opta per andare presso un laboratorio privato convenzionato, ci si può subito sottoporre SUBITO ad un tampone, al costo di 90 euro.

«Pensiamo a quanto possa costare– dice UNC Umbria – e per una famiglia intera sottoporsi tutti ad un tipo di tampone in convenzione presso un laboratorio privato. Riteniamo che in questo momento, in cui questo tipo di richieste sta aumentando vertiginosamente (pensare solo al problema che si può avere all’interno di una classe scolastica), vanno rivisti al ribasso i costi concordati che permettono di utilizzare anche i centri/laboratori privati in maniera veloce e trasparente nelle spese e nei profitti. Non lucrare rispetto alla situazione dovrebbe essere un impegno e un principio ritento valido per tutti».

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*