Pian D’Assino, Anas deve garantire sicurezza, intanto suo dipendente perde la vita

Pian D'Assino, Anas deve garantire sicurezza, suo dipendente perde la vita

Pian D’Assino, Anas deve garantire sicurezza, intanto suo dipendente perde la vita «Basta incidenti, basta morti, basta promesse. Anas deve fare di tutto per garantire la sicurezza delle nostre strade». Sono le parole del consigliere Andrea Smacchi che dopo l’ennesimo incidente sulla Pian d’Assino dove a prendere la vita è stato proprio un dipendente Anas. «Il 2019 – spiega Smacchi –  dovrà essere l’anno della messa in sicurezza della variante alla Pian d’Assino e del progetto per il raddoppio delle corsie. Una strada che era stata pensata per la rinascita di un territorio non può trasformarsi in strada della morte».

Lo schianto tra una Fiat Punto ed una Volkswagen Tuareg è avvenuto ieri mattina e il bilancio è stato pesantissimo: un morto e un ferito grave. Oreste Ambrogi, 59 anni, residente nella frazione di Padule, è morto nell’incidente lungo l’arteria, a poche centinaia di metri dall’uscita per “Gubbio Est”. Un uomo M.C., 64 anni, originario delle Marche, residente a Gubbio ormai da tantissimi anni, è rimasto ferito. Si trova in prognosi riservata nell’unità spinale all’ospedale di Perugia.

Non si conoscono le cause e la dinamica dell’incidente, tante le ipotesi. La strada è rimasta chiusa per diverse ore con il traffico deviato sulle arterie laterali. Oreste Ambrogi, sposato e un figlio, era appassionato di tennis.

Nella stessa giornata diversi sono stati gli incidenti che hanno visto l’intervento dei vigili del fuoco. Ieri mattina i vigili del fuoco di Gaifana sono intervenuti lungo la provinciale 245 per recuperare un automobilista finito fuori strada. Il mezzo che stava conducendo si è capovolto letteralmente causandogli ferite per fortuna di lieve entità. Nel pomeriggio ancora in azione vigili del fuoco e sanitari del 118 per un incidente verificatosi nella rotonda della statale Contessa. La signora che era alla guida dell’auto coinvolta è stata immediatamente soccorsa. Quattro feriti di cui due gravi in un incidente che ha coinvolto tre auto, ieri intorno alle 22 lungo la Flaminia a Molinaccio, al confine tra Terni e Spoleto: scontro frontale tra due vetture, poi ne è sopraggiunta una terza.

correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Solve : *
40 ⁄ 20 =