La montagna si rispetta, trekking e concerto possono finire anche male |Video

In un caso è stato necessario l’intervento dell’elisoccorso del 118 “Icaro02”,

La montagna si rispetta, trekking e concerto possono finire anche male

Montagna si rispetta, Monte Cucco, trekking e concerto possono finire male

Sono state oltre 30, le chiamate di soccorso inoltrare al Soccorso Alpino e Speleologico Umbria (SASU) per intervenire su più casi, anche contemporaneamente, nella giornata di ieri.
Molte di esse hanno riguardato le persone che si sono recate al concerto di un popolare cantante italiano che si è tenuto a Pian di Spilli, nel Parco Regionale del Monte Cucco.



I tecnici e sanitari del SASU, dislocati in più presidi lungo il percorso – che ha un dislivello di oltre 650 mt – hanno consentito di intervenire con immediatezza sugli infortuni di diversa tipologia e gravità che, in alcuni casi, hanno richiesto l’utilizzo della speciale barella portantina, trovandosi le persone sui sentieri che conducono dal Comune di Costacciaro (PG) al luogo del concerto.

In un caso è stato necessario l’intervento dell’elisoccorso del 118 “Icaro02”, di base a Fabriano, con a bordo un anestesista rianimatore ed un tecnico di elisoccorso del Soccorso Alpino e Speleologico.
Nel frattempo, il medesimo elisoccorso è stato attivato anche per prelevare un escursionista infortunatosi sul Monte Corona.

Ricordiamo che, per qualunque ragione ci si rechi in montagna, anche se per percorsi brevi, è fondamentale dotarsi di abbigliamento adeguato, in particolar modo di calzature idonee ad affrontare i terreni impervi.

correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Solve : *
29 × 8 =