Gettoni di presenza ai consiglieri, ennesima diffida del M5s

Che firma a fare, se non prende parte ai lavori della commissione?

Gettoni di presenza ai consiglieri, ennesima diffida del M5s
Cristina Rosetti

Gettoni di presenza ai consiglieri, ennesima diffida del M5s

Da Cristina Rosetti (Portavoce M5s Perugia)
PERUGIA – Ennesima diffida del M5S: ai consiglieri che non garantiscono una presenza effettiva non va liquidato il gettone di 116 euro lordi. In Commissione controllo e garanzia, lunedì 28 agosto, il Consigliere Pastorelli, di Fratelli d’Italia, entra in commissione, firma e riesce subito (presenza effettiva ai lavori della commissione, forse un minuto). Che firma a fare, se non prende parte ai lavori della commissione? Già in precedenza, siamo dovuti intervenire, in situazione analoga.

Quanto impiega un lavoratore comune a guadagnare 116 euro lordi? Quante volte, persone in difficoltà, si sono viste negare dal Comune un aiuto economico, anche solo per una bolletta? Chiesto l’intervento anche del Sindaco e del Presidente del Consiglio perché richiamino i consiglieri al rispetto dell’Istituzione, dei colleghi consiglieri e del denaro pubblico. Interverranno? Stiamo a vedere, se condividono l’idea che le istituzioni vanno salvaguardate nella loro dignità e non usate come limoni da spremere.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*