Gesenu, Galgano (SC): “Commissariamento rapido”

Unioni Civili, Galgano: la priorità è la tutela dei bambini

Gesenu, Galgano (SC): “Commissariamento rapido”
“Chiediamo al Governo, qualora vengano accertati i rischi di infiltrazioni mafiose e le irregolarità negli appalti, di procedere quanto più rapidamente possibile al commissariamento di Gesenu spa in modo tale da ripristinare la legalità, garantire la continuità del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti e salvaguardare le importanti competenze tecniche dell’azienda e i circa 500 posti di lavoro che ruotano intorno alla società”.

Così la deputata di Scelta Civica, Adriana Galgano replicando al viceministro dell’Interno, Filippo Bubbico che ha risposto in Aula all’interrogazione presentata sull’inchiesta che ha coinvolto l’azienda umbra.

L’esponente del Governo ha affermato che “la Prefettura sta seguendo con attenzione il caso e ha avviato l’istruttoria per la gestione straordinaria e temporanea di Gesenu spa che, dopo la Conferenza dei servizi con le stazioni appaltanti in programma per il 12 novembre, sarà definita nel più breve termine possibile”.

Galgano ha, quindi, chiesto all’Esecutivo “di prestare massima attenzione alla situazione dell’Umbria perché questa inchiesta è soltanto l’ultima di una serie che fanno riferimento ad infiltrazioni della criminalità organizzata.

A questo proposito – ha proseguito – ho presentato anche un’altra interrogazione dopo le minacce ricevute a Terni dal giornalista Inserra mentre stava svolgendo un reportage sulla ‘ndrangheta”.

In chiusura la deputata ha ricordato la battaglia portata avanti da SC contro le partecipate chiedendo al Governo di proseguire nella politica di riduzione delle stesse.

“In Umbria – ha evidenziato – ce ne sono 36 che si occupano di rifiuti, acqua ed energia e direi che in una regione di 800mila abitanti sono veramente troppe. Tagliarle significa risparmiare risorse importanti ma soprattutto sottrarre spazi alla proliferazione di corruzione e illegalità”.

A margine della seduta, inoltre, la parlamentare ha voluto ringraziare il prefetto di Perugia, Antonella De Miro “per il lavoro svolto in questa vicenda dimostrando coraggio e un forte impegno per la legalità oltre che un elevato spirito di servizio a salvaguardia della cosa pubblica e dei valori fondanti del nostro Paese”.

Gesenu

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*