Ancora ombre sulla concessione delle mense scolastiche a Corciano

Il Movimento Cinque Stelle ed i cittadini corcianesi tutti si aspettano chiarezza e trasparenza

Ancora ombre sulla concessione delle mense scolastiche a Corciano
Da Simonetta Checcobelli Portavoce consigliera e capogruppo comunale M5S
CORCIANO – Dopo gli eventi dello scorso maggio, quando in seguito ad un accesso agli atti del M5S venne scoperto che il consorzio a cui era stato affidato il servizio delle mense scolastiche corcianesi di ogni ordine e grado per 12 anni, da quasi sette mesi svolgeva un servizio senza la sottoscrizione di un regolare contratto, oggi siamo ancora a chiedere conto all’amministrazione delle strane vicende che continuano a caratterizzare questa vicenda.

Visto che il consorzio concessionario del servizio mense, ABN, aveva reperito, dopo vari tentativi, una garanzia fideiussoria con la finanziaria GBM, che sebbene presentasse, all’epoca della sottoscrizione, le caratteristiche previste dalla norma, essendo iscritta nell’elenco speciale di cui all’art.107 d.Lgs. 1 settembre 1993 n. 385,  non era certamente “istituto bancario di primaria importanza” che una nota ANAC “raccomanda” al settore pubblico per la stipula di fideiussioni a favore di enti e amministrazioni pubbliche, ci eravamo riproposti un monitoraggio della solidità della predetta finanziaria.

Il  monitoraggio nel sito della banca d’Italia: http://www.bancaditalia.it/compiti/vigilanza/avvisi-pub/garanzie-finanziarie/

cliccando sul link verde in basso:

Segnalazioni relative al rilascio di garanzie da parte di soggetti non abilitati

Soggetti segnalati per garanzie rilasciate in assenza di abilitazione

negli aggiornamenti del 30 settembre 2016 e del 31 dicembre 2016 segnala

GBM FINANZIARIA SPA, C.F.07885750633, Via Savoia 84, Roma, come soggetto non abilitato al rilascio di garanzie nei confronti del pubblico.

Abbiamo, pertanto, presentato una interrogazione da discutere il prossimo consiglio comunale e  attendiamo chiarimenti da parte dell’amministrazione, ma certo non possiamo esimerci dallo stupore per il persistere di  fatti che potrebbero ledere gli interessi della collettività.

Ci domandiamo se non sia compito dell’amministrazione  controllare il persistere delle condizioni di regolarità dei contratti in essere, soprattutto in casi come questi dove il concessionario ha dimostrato delle criticità nel corso del reperimento della fideiussione medesima e soprattutto in virtù di una concessione tanto lunga (12 anni), ma non ci meravigliamo della superficialità e della distrazione di questa giunta pd che dimostra, ormai da anni, inadeguatezza da ogni punto di vista, e che già in fase di assegnazione di questo servizio ha proceduto con modalità molto discutibili, in procedura d’urgenza, facendo avviare il servizio senza che la suddetta fideiussione fosse stata attivata e senza pretendere che venissero rispettati gli impegni presi in termini di assunzioni ed in termini di produzione diretta dei prodotti alimentari.

Il Movimento Cinque Stelle ed i cittadini corcianesi tutti si aspettano chiarezza e trasparenza nel riferire da parte del sindaco e da parte dell’assessore competente e non solo, si aspettano anche che si intraprendano le giuste azioni a tutela del servizio e degli interessi degli utenti. 

 

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*