Unipegaso

Terremoto, Galgano (SC): per ricostruzione seguire modelli Umbria, Emilia e Friuli

erremoto, Galgano (SC): per ricostruzione seguire modelli Umbria, Emilia e Friuli

“A seguito dei danni registrati anche in Umbria, in particolare nell’area della Valnerina, dopo il terremoto che ha colpito il Centro Italia, ho inviato immediatamente una lettera ai 16 deputati del gruppo di Scelta Civica per chiedere il loro sostegno rispetto alle richieste avanzate dalla Regione sia per la gestione delle prime fasi dell’emergenza che per la successiva ricostruzione”. A renderlo noto la deputata Adriana Galgano che sottolinea come “sia importante, una volta superata l’emergenza, avviare la ricostruzione seguendo modelli che in passato hanno dato prova di funzionare al meglio come accaduto in Umbria, Emilia Romagna e Friuli restituendo ai cittadini la loro quotidianeità e facendo ripartire le economie locali”.

“L’Umbria, infatti, è stata la regione che fortunatamente non ha registrato perdite di vite umane ne feriti proprio perché la ricostruzione attuata dopo il terremoto del 97 ha dimostrato di reggere – continua – tuttavia i Comuni investiti da questo nuovo sisma come Norcia, Cascia, Preci e Monteleone di Spoleto e le frazioni della Valnerina hanno comunque subito danni e devono essere inseriti tra le aree oggetto dei provvedimenti straordinari del Governo”.

“Mi impegno, quindi, fin da subito a seguire la vicenda in Parlamento – chiude Galgano – chiedendo inoltre all’Esecutivo di intervenire quanto prima sulle infrastrutture viarie in modo da rendere le zone colpite raggiungibili e quindi facilitare soccorsi e ricostruzione. Una particolare attenzione dovrà, inoltre, essere riservata anche ai beni culturali della nostra regione, dalle chiese ai musei, che abbiamo il dovere di riqualificare perché patrimonio artistico dell’Umbria e di tutto il Paese”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*