Toyota a Umbria Jazz 2015 ha presentato il secondo appuntamento del “Sensitive Concert”

di Morena Zingales
Anche loro hanno potuto ascoltare il concerto. Ed è stato straordinario vederli lì tutti con le mani appoggiate in quelle sfere colorate. Una tenerezza infinita. Una grande invenzione. Un grande concerto multisensoriale per vivere la musica a 360°. Il valore dell’innovazione si unisce alla musica, le emozioni si traducono in suono, vibrazioni e colori, il senso del tatto si trasforma in melodia per far vivere, con le mani e con gli occhi, la magia del jazz. Questa è la Human Innovation di Toyota, che “ascolta” e si impegna per la società. E questo è il Toyota Sensitive Concert, il progetto dedicato ai sordi che, Toyota Motor Italia sponsor di Umbria Jazz 2015, in collaborazione con l’Ente Nazionale Sordi, ha presentato, in modo coinvolgente e innovativo, per la sua seconda tappa, a tutto il pubblico che ha partecipato a Perugia, ai concerti di Stefano Bollani e della Paolo Fresu Bass Bang all’Arena Santa Giuliana.

Il jazz diventa così multisensoriale affidandosi ai colori e alle vibrazioni delle Toyota Sensitive Spheres. Grandi sfere reattive luminose che hanno trasformato la musica di Bollani e Fresu, in stimoli tattili e visivi. Appoggiando le mani sulle sfere luminose, i sordi hanno potuto avvertire differenti vibrazioni che, accompagnate dalle diverse luci colorate, rappresentano le frequenze musicali del concerto generate dagli strumenti a cui sono collegate.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*