Antonio Pappalardo avrà come capolista Giuseppe Alviti leader guardie giurate

 
Chiama o scrivi in redazione


Antonio Pappalardo avrà come capolista Giuseppe Alviti leader guardie giurate

Elezioni regionali Umbria 2019: si apriranno un anno prima del previsto i seggi dopo il passo indietro di Catiuscia Marini, l’ormai ex governatrice di centrosinistra che ha scelto di dimettersi a fine maggio dopo l’inchiesta della Procura di Perugia su presunti illeciti nelle assunzioni nel sistema sanitario regionale.

Con la data di queste elezioni che sarà quella di domenica 27 ottobre, non ci sarà anche un accorpamento con le politiche visto l’allungamento dei tempi della crisi di governo ha escluso questa possibilità.

Non ci sarà invece come paventato in un primo momento un accorpamento con le regionali in Emilia Romagna e in Calabria, con entrambe le regioni che andranno al voto a fine 2019 o inizio 2020.

Mentre tutte le forze politiche al momento sono impegnate nella scelta dei candidati, alcuni già ufficiali, non sembrerebbe esserci bisogno di sondaggi per capire che in Umbria, dopo uno storico dominio del centrosinistra, adesso sia il centrodestra il grande favorito per queste elezioni regionali anche se le voci che parlano di una possibile sinergia con i 5 Stellepotrebbero rimettere in gioco il PD.

Nel frattempo il primo e più attivo candidato alla presidenza è il Generale Antonio Pappalardo leader del Movimento liberazione Italia -gilet Arancioni – che avrà come capolista il noto sindacalista napoletano Giuseppe Alviti leader associazione guardie particolari giurate

Lo rende noto oggi il Comitato elettorale che  ha accolto la  proposta della  candidatura di Alviti al Consiglio Regionale dell’Umbria.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*