Alta velocità verso Sud, c’è l’ok del comune di Perugia

Alta velocità verso Sud, c'è l'ok del comune di Perugia

Alta velocità verso Sud, c’è l’ok del comune di Perugia

Il Consiglio comunale ha approvato all’unanimità, con 20 voti a favore, l’odg dei consiglieri Rosetti, Perari, Nucciarelli, Mignini, Arcudi, Numerini e Leonardi su: “attivazione collegamento ferroviario AV verso sud”. Illustrando l’atto, la capogruppo M5S Rosetti ha sottolineato l’importanza strategica per lo sviluppo, anche turistico, del nostro territorio, di attivare collegamenti ferroviari di alta velocità.

In quest’ottica il recente collegamento Frecciarossa da Perugia a Milano ha avuto un indiscutibile successo di utenza, andando contro le previsioni di mercato della stessa Trenitalia e ha indiscutibilmente risposto ad una domanda latente di collegamenti ferroviari di alta velocità verso nord e da nord. Visto il precedente, si ritiene che analoga domanda vi sia anche per la direzione sud. In particolare l’aggancio dell’AV verso Sud consentirebbe alla città di Perugia e a tutta l’Umbria di collegarsi efficacemente alle regioni Lazio, Campania, Basilicata, Calabria e Sicilia.

Nel dettaglio il prolungamento della corsa dei Frecciargento 8351, Roma-Reggio di Calabria e il corrispondente 8358 su Perugia, consentirebbe il collegamento di Perugia e dell’Umbria all’AV verso Sud; La tratta Roma – Perugia verrebbe percorsa in meno di due ore, anche con le fermate di Assisi, Foligno, Spoleto e Terni; in definitiva l’intera relazione Perugia-Reggio Calabria e viceversa verrebbe coperta in circa 6 ore e 55 minuti; Sotto il profilo tecnico si evidenzia che il collegamento tramite treno Freccia tra i due capolinea avrebbe una velocità commerciale media di circa 122 km/h, quando la velocità, a mezzo automobile, è di circa 97 km/h e con il bus di circa 70,3 km/h; quindi, i tempi di percorrenza a mezzo AV sono più che competitivi rispetto all’uso dell’auto privata (8h:41) ed ai tempi di percorrenza a mezzo bus (12h:00); Peraltro risulta essere in atto la velocizzazione della direttrice Tirrenica, da Salerno a Reggio Calabria, fino a 200 km/h: con ciò, la percorrenza potrebbe diminuire di altri 30 minuti e la velocità commerciale dell’AV verso Sud potrebbe incrementarsi sino a 131km/h ovvero poco meno della velocità commerciale del Frecciarossa, Perugia –Milano, che è attestata a 137 km/h. Con queste premesse gli istanti hanno proposto di impegnare l’Amministrazione ad attivarsi presso tutti gli enti competenti, Regione e Ministero, e presso Trenitalia, al fine di valutare ed ottenere l’attivazione del collegamento all’AV verso Sud, mediante il prolungamento della corsa dei Frecciargento 8351, Roma-Reggio Calabria, e il corrispondente 8358 su Perugia.

“Se riusciamo ad avere l’alta velocità verso sud -ha concluso Rosetti- e a potenziare la nostra ferrovia la nostra regione potrebbe diventare un modello di sviluppo economico e sostenibile, in termini di turismo e di accessibilità complessiva, considerando anche il carattere di città internazionale che Perugia riveste.”

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*