Acquasparta, al via l’Antica Fiera Lincea di Natale

Dal 3 dicembre all'8 gennaio fine settimana con tanti appuntamenti gastronomici e culturali con animazione per grandi e piccini

Acquasparta, al via l’Antica Fiera Lincea di Natale

Dal 3 dicembre all’8 gennaio fine settimana con tanti appuntamenti gastronomici e culturali con animazione per grandi e piccini

L’Antica Fiera Lincea di Natale ha preso il via ieri, sabato 3 dicembre, ad Acquasparta, con l’apertura delle mostre a Palazzo Cesi e il mercatino dei prodotti locali.

La Fiera Lincea di Natale, fortemente voluta dall’Amministrazione comunale, è giunta alla quarta edizione. Nel corso degli anni, è divenuta una manifestazione ricca di spunti ed eventi, che coinvolge il Borgo di Acquasparta durante le festività natalizie.


di Rossano Pastura


La Fiera, che nasce come riproposizione in versione originale e contemporanea di una delle tante Fiere che si realizzavano nel Rinascimento ad Acquasparta, dopo due difficili anni di pandemia, si presenta in una nuova versione.

Da questa edizione l’aspetto più rilevante non è il mercato quanto la possibilità di promuovere, rivitalizzare e rilanciare il Borgo. Per questo sono state organizzate mostre d’arte, esposizioni, allestimenti, luci, visite guidate a Palazzo Cesi, visite accompagnate nelle vie del centro storico, degustazioni di prodotti tipici nei locali caratteristici e nelle taverne delle Contrade.

L’Amministrazione comunale, avvalendosi di una stretta collaborazione con la Pro Loco di Acquasparta e del coinvolgimento di tantissime realtà ed associazioni locali e non ha messo in piedi spettacoli, musica, animazioni, laboratori, eventi a misura di famiglia, in un’ottica tutta incentrata sulla sostenibilità economica e ambientale, sull’inclusione delle categorie più fragili e sull’esaltazione delle passioni e del talento delle giovani generazioni.

E proprio puntando sulla sostenibilità la Pro Loco di Acquasparta il 27 novembre 2022 ha promosso l’iniziativa “Ricicla l’addobbo”, che ha permesso di addobbare con materiali di riuso e decorazioni riciclate uno dei vicoli più significativi del Borgo.

In questa occasione mediante il coinvolgimento di tanti attori del territorio e di tanti cittadini, si è potuto riscoprire il vero spirito del Natale attraverso i sentimenti di condivisione, unione, sobrietà tipici del tessuto sociale di una piccola comunità.

Grazie a questa e a tante altre iniziative il Borgo riprende vita con la riapertura di locali sfitti del centro storico con mostre ed esposizioni, interventi di decoro ed illuminazione diffusa, chiaramente con lampade a LED a bassissimo consumo. In Piazza Federico Cesi l’Istituto Comprensivo di Acquasparta allestirà l’ “Albero dei Diritti” decorato interamente con una sciarpa realizzata a telaio dai bambini della Scuola Primaria di Acquasparta.

Grazie alla riscoperta dei prodotti tipici locali quali vino, olio, legumi, miele e formaggi troveranno posto, nel week end del 10-11 dicembre, anche eventi volti alla promozione dell’olio extravergine di oliva e del vino, grazie al Laboratorio del Gusto organizzato in collaborazione con SlowFood e alla Masterclass sui Vini di Bordeaux organizzata dall’Associazione Italiana Sommelier Umbria.

Il week end dell’Epifania sarà caratterizzato inoltre da due trekking (passeggiate urbane) per grandi e piccini: il 5 gennaio un trekking pomeridiano per bambini animato da storie e scene ambientate nel Borgo di Acquasparta con la “CamminAttrice” Loretta Bonamente nei panni della Befana e il 7 gennaio un trekking urbano pomeridiano con degustazione per le vie del Borgo, in collaborazione con l’Associazione Trekking Art e i ragazzi del Servizio Civile Universale.

Un Natale all’insegna dell’inclusione che avrà come protagonista, a partire, dal 18 dicembre, la mostra di ceramica “Arteterapia a Palazzo. Tra inclusività, cultura ed identità” realizzata nelle stanze di Palazzo Cesi dai ragazzi disabili e dalle persone fragili del Centro diurno La Cometa di Acquasparta, durante i laboratori di arteterapia, con la collaborazione tra Associazione Acqua, Cooperativa Alba, Comune di Acquasparta e Circolo Arci Solidarietà Terni, nell’ambito del Progetto realizzato con il contributo della Regione Umbria LR24/03 Bando Musei e Welfare culturale.

Un Natale all’insegna della speranza e del talento dei giovani, come testimoniato dal workshop creativo “Progettazione sentimentale” ideato insieme a @Momusso (Martina Lorusso) in programma per sabato 3 dicembre, dall’intervento degli studenti dell’Istituto Casagrande Cesi di Terni che saranno protagonisti domenica 4 dicembre di uno showcooking, in collaborazione con Francesco’s Ways, sulle erbe spontanee e sul loro riutilizzo in cucina anche nel periodo natalizio; dall’intervento degli studenti del Liceo Musicale Angeloni di Terni che si esibiranno in concerto il 19 dicembre presso la Casa della Cultura di Acquasparta e dal contributo musicale dei Fratelli Portarena, due giovanissimi musicisti estremamente talentuosi che, con violino e chitarra, il 17 dicembre, anticiperanno la magia del Natale a Palazzo Cesi.
La chiesa di San Giuseppe, situata in pieno centro storico, ospiterà una piccola mostra di Presepi artistici realizzata in collaborazione con l’Associazione Tempus Vitae che cura ogni anno l’organizzazione di Terninpresepe.
E poi giochi di legno, artisti di strada, laboratori e intrattenimenti per bambini, spettacoli di teatro per famiglie, majorettes, animazioni itineranti, mostre di giovani pittori e promettenti artisti locali e tanto altro ancora per l’Antica Fiera Lincea di Natale nel Borgo di Acquasparta.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*