4, 5, 11 e 12 maggio – Inferno alla Torre degli Sciri e rivedremo le stelle

 
Chiama o scrivi in redazione


Riapre la nostra Torre degli Sciri, simbolo della storia di Perugia

4, 5, 11 e 12 maggio – Inferno alla Torre degli Sciri e rivedremo le stelle

La Torre degli Sciri, l’unica superstite delle circa 70 torri medioevali di Perusia la “Turrita” oggi di proprietà dell’Amministrazione Comunale, è stata restaurata e data in gestione all’associazione Priori nel 2017. Nell’atto di affidamento l’associazione si è assunta l’impegno di aprirla al pubblico almeno due giorni fissi alla settimana e inoltre propone visite guidate ed eventi a carattere artistico, musicale e teatrale. L’intento dell’associazione Priori è di favorire un dialogo tra città storica e arte contemporanea, promuovendo l’accesso della Torre come luogo di cultura e creatività, valorizzandone la storia attraverso i diversi linguaggi espressivi.

L’associazione Priori ha pertanto accolto prontamente la proposta del Gruppo Teatrale Sant’Andrea di dare vita a una rappresentazione itinerante dell’Inferno dantesco all’interno della Torre. Dal 4 al 12 maggio la torre assumerà un nuovo aspetto, si infuocherà regalandoci nuove suggestioni.

Lo spettacolo avrà una durata di circa 1 ora. Ogni giorno, delle date in calendario, sono previsti 3 spettacoli, a ognuno dei quali potranno partecipare 20 spettatori data la particolarità del luogo. È pertanto necessaria prenotazione presso lo IAT di Perugia (075 5736458/5772686) o presso ass. Priori (393 5145793).

Lo spettacolo è adatto a un pubblico maggiore di 14 anni.

L’associazione Priori non solo si impegna a rendere fruibile la Torre, ma investe tutti i contributi volontari che raccoglie dai visitatori per il miglioramento del servizio di accoglienza e per la riqualificazione di tutta la zona di via dei Priori. In particolareil contributo (€10) richiesto per “Inferno alla Torre “ sarà destinato alla realizzazione del progetto di arredo urbano “Salotto dei Priori” che prevede l’installazione di panchine informative lungo la via (www.visitaperugia.ti).

I costumi sono stati forniti dalla Gaita San Pietro di Bevagna; l’allestimento delle luci è stato curato dalla Ditta Chiocci Impianti; le macchine per gli effetti speciali sono state fornite dalla Ditta Ferroni e Porrozzi.

Associazione Priori

www.visitaperugia.it

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*