Trasporti casa-università per studenti e dipendenti con UP2GO

Trasporti casa-università per studenti e dipendenti con UP2GO

Trasporti casa-università per studenti e dipendenti con UP2GO

Presentata, nella Sala del Dottorato di Palazzo Murena, UP2GO, l’applicazione per il car pooling dedicata alla comunità universitaria dell’Ateneo di Perugia e quindi con una potenziale utenza di circa 26.000 fruitori, fra studenti, docenti e personale.

“L’applicazione che verrà utilizzata dall’Ateneo di Perugia presenta delle implicazioni molto importanti: sul piano del trasporto, della sicurezza, del risparmio energetico, della tutela dell’ambiente e anche socialità – ha sottolineato il Rettore Franco Moriconi -. Si tratta di una delle iniziative che, nel segno della sostenibilità, qualificheranno il futuro delle città e degli atenei, in primis l’Università di Perugia”.

“UP2GO è un nuovo servizio gratuito per gli studenti e per tutti i dipendenti dell’Ateneo – ha detto il professor Federico Rossi, delegato del Rettore per i servizi agli studenti e promotore dell’iniziativa -. Consentirà nuove forme di aggregazione sociale, grazie alla condivisione ‘sicura’ di passaggi auto e consentirà evidenti risparmi economici negli spostamenti casa-università, con importanti vantaggi ambientali per la riduzione delle auto circolanti. Queste ultime, come è emerso dal Report della sostenibilità presentato l’anno scorso, rappresentano uno dei principali elementi che influiscono sull’impatto ambientale generato dall’Università di Perugia. Per chi usufruisce dell’app, inoltre, sono anche previste premialità, attraverso sconti in negozi convenzionati, agevolazioni o in altre iniziative, ad esempio legate ai parcheggi, un settore che risulta particolarmente importante in un contesto difficile come quello di Perugia”.

Gli aspetti ambientali sono stati illustrati dal professor Andrea Nicolini: dal Report di sostenibilità 2017 di Ateneo – è stato evidenziato – circa 31.507 tCO2eq sono prodotte dal percorso casa-università di dipendenti e studenti. Circa 24.603 tCO2eq sono prodotte da 10.900 dipendenti/ studenti che utilizzano l’auto propria senza passeggeri. Si stima, quindi, che se il 30% (3.300 utenti) utilizzerà UP2GO (da conducente o passeggero), potranno essere evitate circa 3.700 tCO2eq (oltre il 10% delle emissioni dovute al trasporto casa-università).

Intervenuti alla presentazione, in rappresentanza degli studenti, Alessandro Biscarini, presidente del Consiglio degli Studenti e Beatrice Burchiani, componente del Senato Accademico che hanno espresso apprezzamento per un progetto che voluto con forza dalla componente studentesca.

Apprezzamento è stato evidenziato da Giuseppe Chianella, assessore regionale per Infrastrutture, trasporti e mobilità urbana. “Si tratta di un’iniziativa intelligente – ha rilevato Chianella -, interessante anche in un’ottica di estensione ad altre comunità, che incide positivamente sulla qualità dell’ambiente”.

E’ stato poi il dottor Guglielmo Pilutti, Business Developer dell’azienda fornitrice dell’app UP2GO, a illustrare peculiarità e modi di utilizzo dell’applicazione.

“Questa iniziativa contribuisce creare, al di sopra di Perugia ‘città universitaria’, una ‘città universitaria digitale’ – ha aggiunto il professor Giuseppe Liotta, delegato del Rettore per Informatizzazione, agenda digitale e I.C.T. -. Siamo convinti che, attraverso l’utilizzo delle tecnologie digitali, saremo sempre più capaci di fornire ai nostri studenti un insieme di servizi a supporto della loro vita quotidiana; non soltanto, insomma, la città fisica, ma anche la città digitale. La ‘città universitaria digitale’ rappresenta la visione che riteniamo vincente sia per il futuro dell’Ateneo, sia del suo territorio, rendendolo capace di accogliere efficacemente i propri studenti”.

Ulteriori informazioni sull’applicazioni disponibili all’indirizzo http://www.up2go.it/

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Solve : *
6 − 5 =