Sms locator, salvati 2 cercatori di funghi, ma anche uomo caduto da pianta

 
Chiama o scrivi in redazione


Sms locator, salvati 2 cercatori di funghi, ma anche uomo caduto da pianta

Sms locator, salvati 2 cercatori di funghi, ma anche uomo caduto da pianta

Poco dopo le 12:00 di oggi, il Soccorso Alpino e Speleologico Umbria (SASU) è stato contattato da un uomo dispersosi insieme al compagno con il quale era andato in cerca di funghi, sulle montagne del ternano, nei pressi di Cecalotto e Battiferro. Trovandosi in un’area boschiva molto impervia, Il SASU ha attivato la procedura di geolocalizzazione, mediante la quale, la Centrale Operativa Nazionale del Soccorso Alpino e Speleologico – in funzione h24 ogni giorno tutto l’anno – ha inviato ai due dispersi un sms con un link che, aperto, ha segnalato la loro posizione (che è stata immediatamente indicata al SASU).

  • Localizzati i due fungaioli, due squadre del SASU provenienti da Terni e da Spoleto, composte da tecnici, operatori e sanitari, si sono recate con immediatezza sul posto, raggiungendo con rapidità i due dispersi.

Effettuati gli accertamenti del caso, gli operatori del Soccorso Alpino e Speleologico, viste le buone condizioni dei due uomini, li hanno ricondotti presso i loro mezzi.
L’intervento – richiesta di aiuto, geolocalizzazione e attività di soccorso – si è concluso in meno di un’ora grazie all’app geo rescue che consente tempestivamente di individuare dispersi e persone che necessitano di soccorso in aree impervie.

  • Dunque, ancora una volta, grazie al “sms locator”, dispositivo di geolocalizzazione che consente di individuare esattamente e immediatamente la posizione dei dispersi, è stato possibile intervenire con tempestività nella ricerca e recupero di chi chiede soccorso.

Quasi in contemporanea, il SASU è intervenuto per supportare l’elisoccorso del 118 Icaro 02, con a bordo un medico anestesista rianimatore, un infermiere ed un tecnico di elisoccorso del Soccorso Alpino, per un uomo infortunatosi cadendo da un pianta nel comune di Sigillo./Matteo Moriconi

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*