Mancano gli anestesisti, 82enne muore in attesa di essere operato

 
Chiama o scrivi in redazione


Mancano gli anestesisti, 82enne muore in attesa di essere operato

Mancano gli anestesisti, 82enne muore in attesa di essere operato

Un uomo di 82 anni è morto sabato scorso in attesa di essere operato al cuore. Per mancanza di anestesisti – si apprende dal Messaggero dell’Umbria di oggi – il suo intervento è saltato per due volte e dopo l’ultima dimissione non è stato più chiamato.

© Protetto da Copyright DMCA

L’uomo affetto da problemi cardiaci è deceduto (non di Covid-19) perché non si è potuto operare per mancanza di anestesisti, impegnati con i malati di Covid-19. Anche all’ospedale di Terni c’è carenza di anestesisti e gli interventi chirurgici spesso vengono rimandati anche quando il paziente si trova già ricoverato in reparto.

«L’ottantaduenne – racconta il professor Marcello Dominici, responsabile della Cardiologia. al Messaggero Umbria- è stato trattenuto in reparto qualche giorno in più in attesa che si liberasse una seduta, cosa che purtroppo non è avvenuta. Quindi lo abbiamo rimandato a casa. Le sue condizioni sono state sempre discrete, sarebbe stato richiamato quanto prima». La direzione sanitaria ha spiegato ai familiari di Mario «che non era stato possibile procedere in quel momento per la carenza di anestesisti, assicurando, però, che l’operazione alla valvola mitralica sarebbe stata fissata nella prima seduta operatoria utile». Ma la chiamata non è arrivata e sabato, il malore fatale a casa che non gli ha lasciato scampo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*