Lotta tra la vita e la morte per un gioco finito male, 16enne gravissimo 📸 FOTO

 
Chiama o scrivi in redazione


Lotta tra la vita e la morte per un gioco finito male, 16enne gravissimo

Lotta tra la vita e la morte per un gioco finito male, 16enne gravissimo

Lotta tra la vita e la morte il ragazzo di 16 anni caduto dal tetto del capannone della ex Sicel a Corciano. Un volo di circa di 10 metri e la corsa in ospedale dove i medici  stanno tentando di salvargli la vita. La tragedia è accaduta mercoledì pomeriggio. Il ragazzo insieme al altri tre ragazzi, tutti compagni di classe, sono entrati nella fabbrica.

I quattro, secondo quanto riferito dagli inquirenti, stavano esplorando lo stabile dismesso forse per fare qualche gioco (il softair). La parte del tetto sulla quale il 16enne stava passando è ceduta. Il ragazzo è caduto giù. A dare l’allarme sono stati i compagni di scuola. Sul posto sono arrivati i sanitari del 118 con un’ambulanza, i vigili del fuoco, la squadra mobile e una volante della polizia.

Gli investigatori – coordinati dal capo della Mobile Gianluca Boiano – hanno ascoltato gli amici del 16enne per ricostruire quanto accaduto. Il 16enne ora si trova nel reparto di Neurochirurgia, con prognosi riservata, è stato operato nel corso della notte.

E’ stato trasportato in codice rosso al pronto soccorso del Santa Maria della misericordia di Perugia, dove i medici hanno riscontrato un trauma cranico e toracico gravissimo. L’ex Sicel si trova a breve distanza dal punto vendita Obi e dall’area commerciale di Corciano.



 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*