Coronavirus, un caso positivo anche a Umbertide 🔴

 
Chiama o scrivi in redazione


Coronavirus, un caso positivo anche a Umbertide

“Sono stato appena informato dalla dottoressa Daniela Felicioni, direttore del distretto sanitario Alto Tevere della Usl Umbria 1, di un caso di positività nel Comune di Umbertide. Si tratta di un anziano ora in isolamento. Durante la giornata vi terremo costantemente informati”. Lo scrive i sindaco di Umbertide Luca Carizia pubblicando un post/video sulla sua pagina Facebook.


Il sindaco Luca Carizia ha ricevuto dagli Istituti Riuniti di Beneficenza la seguente comunicazione: “In data odierna, comunichiamo che un paziente ricoverato in questa struttura è risultato positivo al Covid-19 ed era stato dimesso nei giorni precedenti da una struttura sanitaria per una problematica non legata al virus. Il direttore sanitario dell’Istituto, dottor Carlo Porrozzi, dopo aver isolato il sospetto già prima dell’esito del tampone, a seguito del riscontro di positività ha prontamente attivato il protocollo sanitario previsto. Si comunica che il paziente è già stato trasferito in una struttura sanitaria più appropriata per la sua assistenza. Il personale infermieristico, OSS e OSA è stato immediatamente sospeso dal servizio e consigliato di stare in quarantena nelle rispettive abitazioni almeno per sette giorni”.


AGGIORNAMENTO DA PARTE DEL SINDACO LUCA CARIZIA

AGGIORNAMENTO DA PARTE DEL SINDACO LUCA CARIZIA

Gepostet von Comune di Umbertide am Sonntag, 15. März 2020


Il sindaco Luca Carizia ha ricevuto una nuova comunicazione dagli Istituti Riuniti di Beneficenza-Residenza Protetta “G. Balducci”, con la quale viene reso noto che, dopo il caso di positività dell’ospite ricoverato, si è proceduto immediatamente alla sanificazione degli ambienti alla presenza del direttore sanitario, dottor Carlo Porrozzi e del vicepresidente di Asad-Società cooperativa sociale, Fulvio Mecci.


NUOVO AGGIORNAMENTO DEL SINDACO LUCA CARIZIA

Gepostet von Comune di Umbertide am Sonntag, 15. März 2020

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*