Arrivato da cinque giorni in Italia e già spacciava droga, arrestato straniero


Scrivi in redazione

Arrivato da cinque giorni in Italia e già spacciava droga, arrestato straniero

Arrivato da cinque giorni in Italia e già spacciava droga, arrestato straniero

I Carabinieri del radiomobile di Assisi hanno arrestato uno spacciatore albanese. Il ragazzo di appena 25 anni era arrivato in italia da cinque giorni e aveva subito cominciato a vedere droga. I militari l’hanno arrestato in flagranza di reato, immediatamente dopo la cessione di una dose di cocaina nei confronti di un cliente che, identificato, è stato segnalato all’Ufficio Territoriale del Governo come assuntore di stupefacenti.

Determinante è stato l’aiuto dei cittadini che hanno segnalato all’Arma i movimenti sospetti dello straniero, il 25 enne proviene, infatti, dall’Albania.

Oltre allo stupefacente, è stata sequestrata una discreta somma di denaro ritenuta il provento dell’attività di spaccio di cocaina condotta dall’arrestato, giudicato con rito direttissimo il giorno seguente. Il giudice ha confermato l’impianto accusatorio degli investigatori dell’Arma e l’ha cacciato dall’Italia.

L’albanese era in Italia italiano da soli cinque giorni grazie al visto di ingresso trimestrale. Nonostante ciò, era riuscito in  brevissimo tempo, a reperire una autovettura; la cocaina ed una nutrita schiera di clienti ai quali cedere lo stupefacente. Il suo traffico di droga è stato, però interrotto grazie all’intervento dei militari della Compagnia di Assisi, al seguito del tenente colonnello, Marco Vetrulli.

L’operazione è stata condotta dai militari del nucleo operativo radiomobile comandato dal luogotenente, Leo Bruno.

, dando così il vita ad una intensa attività di spaccio, interrotta grazie all’intervento provvidenziale dei militari della Compagnia Carabinieri di Assisi.

I Carabinieri della Compagnia di Assisi hanno portato a termine varie operazioni di servizio tra le quali si ricordano la “Black Channel”; la “San Martino” e la “Cocktail”. Indagini che hanno permesso di individuare e debellare, varie organizzazioni dedite all’importazione e allo spaccio di rilevanti quantitativi di cocaina, sul territorio perugino ed assisano,

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*