La prevenzione delle cadute dall’alto inizia dalla progettazione

Circa il 25% degli infortuni mortali che si verificano in ambito lavorativo è attribuibile alle cadute dall’alto, prevalentemente nel settore edile e in fase non soltanto di costruzione ma anche di successiva manutenzione. Un dato nazionale, peraltro sovrapponibile a quello europeo, che continua a far riflettere sulla necessità di potenziare gli interventi in termini di prevenzione e corretta progettazione del lavoro in quota.

Per questo motivo, la struttura complessa di Prevenzione e Sicurezza negli Ambienti di Lavoro della USL Umbria 1 ha organizzato un nuovo seminario che quest’anno fa il focus sulla progettazione intesa come fase propedeutica alla prevenzione delle cadute dall’alto negli interventi di manutenzione degli immobili.

Il seminario, che si svolgerà in diverse sedi dei distretti della USL Umbria 1, è rivolto ai professionisti che operano nel settore della sicurezza e della progettazione degli immobili, alle imprese, ai committenti e a tutti quegli studenti degli Istituti tecnici che sono in procinto di entrare nel mondo del lavoro.

Nel corso dell’incontro, che rappresenta un’occasione di confronto tra i professionisti che progettano (architetti, geometri, ingegneri, periti) e la struttura pubblica deputata alla vigilanza ed al controllo, saranno affrontate le modalità e le soluzioni per prevenire le cadute dall’alto nel momento in cui si interviene per la manutenzione degli immobili e degli impianti (fotovoltaico, unità trattamento aria…) che sempre più frequentemente sono installati in copertura.

Il primo incontro si svolgerà il 21 maggio 2015 a Bastia Umbra presso la sala Europa di Umbrafiere per continuare il 28 maggio a Gubbio nell’auditorium dell’ospedale di Branca, il 4 giugno a Todi nell’auditorium dell’Istituto Tecnico Commerciale e per Geometri L. Einaudi, l’11 giugno a Perugia presso la Scuola Edile per la Sicurezza e la Formazione ed in fine il 16 giugno a Umbertide nella sala convegni del Centro Socio Culturale San Francesco. L’orario di svolgimento è sempre dalle ore 14,30 alle 19.

“Vogliamo affrontare la problematica – spiega il dottor Giampietro Marsili, coordinatore dello Sportello Nuovi Insediamenti Produttivi (NIP) del Perugino della USL Umbria 1- in modo che i sistemi di prevenzione delle cadute dall’alto (ancoraggi, linee vita, parapetti…) degli operatori che interverranno successivamente alla realizzazione dell’opera, siano previsti già dalla fase di progettazione dell’opera stessa”.

L’iniziativa, che si inserisce nell’ambito delle attività che il Servizio promuove da anni per la diffusione della cultura della prevenzione degli infortuni e della salute in ambito lavorativo, coinvolge il Collegio dei Geometri e Geometri Laureati della provincia di Perugia e l’Ordine degli Architetti pianificatori paesaggisti conservatori della provincia di Perugia oltre all’Ordine dei Geologi della regione Umbria, il Collegio provinciale dei Periti Agrari e dei Periti Agrari Laureati ed il Collegio dei Periti Industriali e Periti Industriali Laureati della provincia di Perugia.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*