Primi d'Italia

Sicurezza sul lavoro, inizia una nuova edizione del progetto Dedalo

La struttura di Foligno chiama a raccolta studi tecnici umbri che abbiano esperienze nel campo

Organizzati dal Centro studi edili di Foligno 35 corsi a numero chiuso a Perugia e Terni – Prima formazione, rinnovo abilitazioni della sicurezza e ottenimento crediti professionali

(umbriajournal.com) by Avi News FOLIGNO – Dedalo è il nome che il Centro studi edili (Cse) di Foligno ha dato al progetto che include tutti i corsi obbligatori per la prima formazione e gli aggiornamenti che il Decreto legislativo numero 81  del 2008 sulla sicurezza sul lavoro (ex 626) impone alle imprese che hanno almeno un dipendente. Per aiutare l’imprenditore a ottemperare agli obblighi di legge e contemporaneamente consentire ai liberi professionisti di maturare i crediti formativi professionali richiesti dai rispettivi Ordini e Collegi, il Cse ha organizzato una nuova edizione del progetto Dedalo Sicurezza comprensivo di 35 corsi a numero chiuso. Frequentando un unico corso si potranno ottenere sia i rinnovi delle abilitazioni della sicurezza che i crediti professionali. Per chi ha particolari esigenze o difficoltà a spostarsi, sono attive apposite lezioni erogate in modalità full immersion o in elearning. Il primo corso integrato del progetto per Responsabili del servizio prevenzione e protezione (Rspp), modulo A e tutti i moduli B con rilascio anche dell’attestato AiFOS per coordinatore della sicurezza, inizia giovedì 24 settembre a Ponte San Giovanni di Perugia. Per i voucheristi di ‘Garanzia giovani’ il corso è gratuito. Nei primi giorni di ottobre il progetto Dedalo inizierà anche a Terni.

“Norme complesse come un labirinto”. “Complesse come un labirinto – commentano dal Centro studi edili – sono le norme che disciplinano gli obblighi formativi che incombono su imprese e artigiani nel tentativo di mettere un freno agli infortuni che annualmente si verificano sui luoghi di lavoro. Oggi, per svolgere una qualsiasi attività imprenditoriale, ogni studio tecnico, impresa o artigiano deve nominare una serie di figure con specifici compiti che richiedono una formazione certificata e un aggiornamento periodico. Chi non si attiene a tali obblighi, in caso di controlli sui luoghi di lavoro da parte dell’Ispettorato e delle Usl, rischia di incorrere in sanzioni. Peggio ancora in caso d’infortunio, come insegna la sventurata vicenda della Thyssen o dell’Umbra oil”.

Coordinatori della sicurezza e Rspp. “Per i coordinatori della sicurezza o i Rspp – affermano inoltre dal Cse –, agli obblighi formativi imposti dalle norme sulla sicurezza sui luoghi di lavoro connessi alle qualifiche ricoperte, si sommano anche quelli imposti dai rispettivi Ordini e Collegi per mantenere attiva l’iscrizione agli albi professionali. Vogliamo aiutare l’imprenditore a ottemperare agli obblighi di legge e contemporaneamente consentire ai liberi professionisti di maturare i crediti formativi professionali richiesti”.

Info. Chi è interessato può visionare l’offerta formativa e prenotare il suo posto collegandosi a www.creditiformativi.pro o telefonando allo 0742.354243 o 0742.359798.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*