Perugia, prostituzione, multato cliente

Prostituzione su strada, municipale multa 5 umbri
Prostituzione
Prostituzione
Prostituzione

PERUGIA – Primi risultati per il provvedimento recentemente adottato dal sindaco del capoluogo umbro al fine di reprimere il fenomeno della prostituzione. La scorsa notte è stato multato di 450 euro un cliente a Perugia. Il provvedimento vieta di intrattenersi con le prostitute in varie zone dell’immediata periferia della città: nella rete dei controlli, che si sono concentrati lungo la Trasimeno Ovest, è incappato un cliente non residente nel capoluogo.

 

Print Friendly, PDF & Email

1 Commento

  1. Affermo che le Ordinanze Sindacali ed i Regolamenti di Polizia Urbana devono essere conformi ai principi generali dell’Ordinamento, secondo i quali la prostituzione su strada non può essere vietata in maniera vasta ed indeterminata. Di conseguenza, i relativi verbali di contravvenzione possono essere impugnati in un ricorso. In più per le medesime ragioni, i primi provvedimenti suddetti non possono essere emessi per problematiche permanenti ed i secondi non possono riguardare materie di sicurezza e/o ordine pubblico.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*