Perugia Love Film Festival, boom di presenze per Luisa Spagnoli

A concludere la serata una ricca degustazione di cioccolatini prodotti da Luisa Spagnoli, la pronipote della capostipite

Perugia Love Film Festival, boom di presenze per Luisa Spagnoli

Procede a gonfie vele Perugia Love Film Festival che nella serata di sabato 7 maggio ha registrato un boom di presenze nella sala Apollo di Palazzo della Penna per l’evento dedicato alla fiction Luisa Spagnoli. Tanti i perugini accorsi, tra questi l’onorevole Adriana Galgano, l’assessore alla cultura del Comune di Perugia Maria Teresa Severini e Luisa Spagnoli, pronipote della capostipite, per ammirare i filmati inediti reperiti da Michele Patucca su Luisa Spagnoli e la Perugina ma anche le immagini legate alla fiction che ha riscosso tanto successo sbancando i dati auditel nelle due puntate andate in onda a febbraio su Rai 1. La mini serie, prodotta da Rai Fiction e Moviheart, che ha tenuto incollati al video oltre 7 milioni di italiani in entrambe le serate è stata premiata dal ‘Plff’ con ben due grifoni. Uno come miglior fiction ‘Luisa Spagnoli’ per il regista Lodovico Gasparini e il produttore Massimiliano La Pegna.

L’altro come miglior colonna sonora, intitolato a ‘Sergio Piazzoli’, consegnato al compositore Paolo Vivaldi che nel corso della serata insieme al maestro Alberto Mina hanno eseguito al violino e pianoforte cinque brani della colonna sonora della fiction, relativi ai momenti salienti della vita di Luisa, riscuotendo un gran successo.

A raccontare i motivi del trionfo della fiction sono stati i protagonisti stessi. “Il segreto per fare bene questo mestiere è avere passione e amore -– afferma La Pegna –. Non mi aspettavo un tale successo, al di là dei dati auditel, mi ha stupito come così tanta gente ne parlasse il giorno dopo al mercato, nei bar o in farmacia. Il successo sta proprio nella figura di Luisa stessa. Era una persona di origini umili che con una forza incredibile ha creato un impero”.

Parole riprese anche dal regista. “Amo molto lavorare con le donne in questo momento – spiega Gasparini – perché le trovo più toniche. Luisa Spagnoli ne è una testimonianza. Era una donna formidabile, straordinaria, che ha scardinato le regole e il modo di vivere e di pensare di quell’epoca. Basti pensare che era una donna d’affari ma anche un talento artistico. Una rivoluzionaria nella vita pubblica e privata. E’ stata una femminista 70 anni prima. Aveva un fiuto straordinario e trasformava in oro tutto quello che toccava”. Una donna che ha ispirato il compositore Vivaldi nella scelta delle colonne sonore. “ Luisa era una donna innovativa che guardava avanti, al futuro, ecco perché ho scelto sonorità classiche e moderne – spiega Vivaldi -.

Alcuni temi la rappresentano nella sua produttività e nella sua grande forza di innovazione e di portare avanti le sue idee. Altri nel suo lato più romantico con i suoi drammi interiori, i suoi amori e le sue difficoltà nella vita di tutti i giorni. Si tratta di una scrittura realizzata con l’Orchestra sinfonica della Rai di Torino adattata poi sulle immagini dal montatore Roberto Siciliano che ha dato ritmo al film”.

Tra gli attori della fiction è passato a Perugia anche Vinicio Marchioni che nella fiction interpretava Annibale Spagnoli, marito di Luisa, interpretata da Luisa Ranieri. “Ho un rapporto straordinario con la città – afferma – mi porta fortuna. E’ qui che feci il mio primo spettacolo teatrale. L’esperienza vissuta con la fiction è stata straordinaria abbiamo lavorato per due mesi nelle vie di Perugia assieme all’entusiasmo dei perugini e della famiglia Spagnoli. Il fatto che si veda così tanto il cuore della città ha fatto sì che essa stessa sia una protagonista al pari degli attori”.

“Siamo contenti di aver fatto qualcosa di positivo per Perugia perché è una città straordinaria, bellissima e accogliente – hanno commentato Gasparini e La Pegna – , era giusto risollevarla visto che si era parlato per troppo tempo di altri fatti”. A concludere la serata una ricca degustazione di cioccolatini prodotti da Luisa Spagnoli, la pronipote della capostipite. L’evento chiuderà il 9 maggio con l’evento ‘Maria Cristina Ricci’, organizzato dall’omonima associazione, in collaborazione con Liceo ‘Città di Piero’ di Sansepolcro, in cui sarà premiato il miglior corto. Ospiti l’attrice umbra Lucia Rossi e Shari Noioso, ragazzina prodigio di 13 anni che ha incantato il pubblico di ‘Tu si que vales’ nel 2015, con la sua voce.

Perugia Love Film Festival

 

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*