Edilizia scolastica, Ciprini (M5S): “700 milioni per asili nido e scuole infanzia, priorità alle aree svantaggiate”

Si tratta di un investimento strategico che costituisce una componente rilevante anche nel nostro Recovery Plan

 
Chiama o scrivi in redazione


“Risorse per un totale di 700 milioni di euro da assegnare ai Comuni per la messa in sicurezza, la ristrutturazione, la riqualificazione, la riconversione o la costruzione di edifici per asili nido, scuole dell’infanzia e centri polifunzionali per i servizi alla famiglia.

© Protetto da Copyright DMCA

Le prevede l’Avviso pubblico che è stato emanato congiuntamente dal ministero dell’Istruzione e dal ministero dell’Interno, in collaborazione con il ministero dell’Economia e con il Dipartimento per le politiche della Famiglia, destinato agli Enti locali” – afferma la deputata 5Stelle in commissione Lavoro, Tiziana Ciprini.

“I 700 milioni saranno così ripartiti: 280 milioni riguarderanno gli asili nido; 175 le scuole dell’infanzia; 105 i centri polifunzionali per servizi alla famiglia e 140 milioni la riconversione di spazi delle scuole dell’infanzia attualmente inutilizzati.

Priorità sarà data ai progetti che riguarderanno aree svantaggiate e periferie urbane, per recuperare i divari esistenti. Potenziare asili nido e servizi per l’infanzia significa dare più opportunità educative ai bambini, riducendo le disuguaglianze sociali e territoriali, ma anche favorire concretamente l’occupazione femminile.

Si tratta di un investimento strategico – conclude Ciprini – che costituisce una componente rilevante anche nel nostro Recovery Plan”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*