Bilancio 2016, Gruppo PD, investire in assistenza disabili

PD: "Un Comune attento solo ai micro “benefici” nell'immediato a danno del futuro".

Elezioni, Partito democratico, a Bevagna non c'è nessun candidato

Bilancio 2016, Gruppo PD, investire in assistenza disabili

Le nostre proposte per il Bilancio 2016: investiamo in assistenza ai disabili, cultura e sport!
Un bilancio rigido, senza anima e senza una vera impronta politica. Nei giorni scorsi, abbiamo letto nei social network e nei quotidiani locali  dichiarazioni importanti degli esponenti di questa maggioranza, che ahimè,  cozzano con la realtà dei numeri riportati nel bilancio di previsione del Comune di Perugia.

Il bilancio, nella parte della spesa corrente, continua a “ridursi” costantemente da 5 anni, non tanto per i meriti di chi amministra, ma principalmente per scelte e restrizioni dovute da norme nazionali.

Quindi nessuna “spending review”, ma solo ordinaria amministrazione; anzi, un Comune attento solo ai micro “benefici” nell’immediato a danno del futuro. Infatti, la più significativa riduzione di spesa in questo bilancio è legata alla rinegoziazione dei mutui, così per liberare alcune risorse da spendere subito, si è scelto di spostare l’onere del debito alle prossime amministrazioni e alle future generazioni.

Ieri mattina, così come abbiamo già fatto in questi due anni di Consiglio Comunale, con spirito costruttivo, noi Consiglieri Miccioni, Borghesi, Mori abbiamo ritenuto necessario presentare due emendamenti al bilancio previsionale 2016, parte spesa corrente, mirati a finanziare ulteriormente l’assistenza ai portatori di handicap nelle scuole superiori.

Un incremento di circa 200.000,00 €, pari al del 20% delle risorse già destinate a tale finalità. Sono anni oramai che il Comune continua a finanziare tale fondo con solo 1.000.000,00 €; cifra sicuramente significativa, ma attualmente non più sufficiente, poiché assistiamo, purtroppo, ad aumento del numero di ragazzi portatori di handicap, che, come è la facile intuire, ha come conseguenza la riduzione del monte ore di insegnamento destinate a ciascuno di essi.

Il Comune di Perugia ha dunque il dovere di indirizzare maggiori risorse economiche per rispondere alle nuove esigenze sopravvenute.

Un terzo emendamento invece, lo abbiamo presentato questa volta, con l’aggiunta della firma del Capogruppo Mencaroni, in merito alla necessità di prevedere una più opportuna articolazione dei contributi alle manifestazioni culturali ed una maggiore attenzione alle Associazioni sportive del territorio del comune di Perugia.

Non ci iscriviamo ai comitati dei “gufi” o di quelli che sono contro a prescindere alla manifestazione “Perugia 1416”, ma non possiamo non constatare che tale manifestazione assorba la maggior parte delle risorse destinate alle manifestazioni culturali del Comune di Perugia. Se per il bellissimo festival del giornalismo che si è appena concluso, il Comune di Perugia ha ritenuto fosse utile contribuire con solo 30.000,00 €, non si capisce perché per l’associazione “Perugia 1416” vengano stanziati ben 100.000,00 € per questa annualità e altrettante per gli anni 2017 e 2018.

Pensiamo invece, che sia più giusto e congruo che l’associazione che curerà la manifestazione storica, fortemente voluta solo da “un pezzo” di questa Giunta, riceva un contributo di 30.000,00 € e che possa invece recepire ulteriori introiti tramite sponsorizzazioni private o attraverso altre forme di finanziamento.

Riteniamo più equo e opportuno invece che il Comune possa reinvestire i 70.000,00 € restanti, così come proposto nel nostro emendamento:
40.000,00 € per finanziare ulteriormente Umbria Jazz (attualmente a bilancio sono presenti solo 43.000,00 €), magari riportando la manifestazione nelle piazze dei quartieri periferici come avveniva fino a 10 anni fa;
20.000,00 € in favore delle altre manifestazioni culturali (nel 2015 il Comune ha speso per questo capitolo di spesa oltre 60.000,00 € e per quest’anno ne sono previsti solo 20.000,00 €);
i restanti 10.000,00 € in favore delle associazioni che  gestiscono gli impianti sportivi del nostro territorio, che meritano una maggiore attenzione da parte dell’Amministrazione comunale, in quanto della loro importante attività beneficiano per tutto l’anno gran parte dei cittadini di Perugia.

I Consiglieri
Leonardo Miccioni
Erika Borghesi
Emanuela Mori

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*