Al via la 48esima Mostra Nazionale del Cavallo

Mostra del Cavallo

Fare della 48^ Mostra Nazionale del Cavallo di Città di Castello un evento capace di trainare l’intero settore equestre dell’Umbria, cavalcando la costante crescita degli allevamenti presenti nella regione, aumentata del 10 per cento negli ultimi due anni, e del patrimonio equino, che ha fatto registrare un incremento del 28 per cento negli ultimi quattro anni, fino alla quota attuale di 15 mila 942 capi.

E’ questo il simbolico patto cui hanno dato corpo Regione dell’Umbria, Provincia di Perugia, Comune di Città di Castello e Associazione Mostra Nazionale del Cavallo nella conferenza stampa di presentazione della 48^ edizione della manifestazione, che si è tenuta stamattina a Perugia nel Salone d’Onore di Palazzo Donini.

“Abbiamo scelto di investire nelle novità e nella qualità degli eventi della Mostra per dare un segnale in controtendenza nel panorama nazionale, nella consapevolezza che, senza un deciso rilancio della rassegna, sarebbe stato impossibile attrarre il grande pubblico che vogliamo di nuovo a Città di Castello”, ha dichiarato il presidente dell’Associazione Mostra Nazionale del Cavallo Fausto Bizzirri.

Il potenziamento e il completo restyling delle strutture, che sarà visibile già all’arrivo alla manifestazione e che avrà un impatto straordinario sull’immagine della rassegna, un programma ambizioso, con le più importanti competizioni nazionali ed eventi inediti nel panorama italiano, sono le scelte di campo fondamentali dell’edizione 2014, con cui si è compiuto un forte investimento in iniziative capaci di richiamare l’interesse di addetti ai lavori ed appassionati, ma è stata anche adottata una politica dei prezzi in grado di agevolare i visitatori, in particolare le famiglie, abbattendo i costi e diversificando le possibilità di accesso alla Mostra.

Il record di cavalli iscritti, oltre mille provenienti da circa 500 allevamenti, quasi il doppio di esemplari dell’anno scorso, è un segnale che è stato immediatamente colto dagli addetti ai lavori, che stanno facendo a gara per venire alla Mostra, come testimonia il tutto esaurito che registrano le strutture alberghiere ed extralberghiere dell’Alta Valle del Tevere in questi giorni e la vendita di tutti i circa 200 spazi espositivi della manifestazione.

A suggellare la rinnovata attenzione delle istituzioni e del mondo equestre sarà la partecipazione del ministro alle Politiche Agricole Alimentari e Forestali Maurizio Martina alla cerimonia di inaugurazione ufficiale, che si terrà quest’anno nella giornata di apertura della manifestazione, venerdì 12 alle ore 16,30.

“La Regione dell’Umbria ancora una volta, e quest’anno con uno sforzo realmente grande per dare il supporto economico necessario e fondamentale per l’organizzazione della manifestazione, conferma un sostegno convinto alla Mostra, che rappresenta lo specchio fedele di tutte le attività legate al cavallo in Umbria e la sintesi delle iniziative che portiamo avanti con il Piano Zootecnico Regionale e la nuova programmazione regionale per lo sviluppo rurale 2014/2020”, ha sottolineato l’assessore regionale all’Agricoltura Fernanda Cecchini.

“Per la crescita dell’allevamento regionale e per lo sviluppo dei nuovi canali economici legati alla filiera del turismo equestre, la Mostra del Cavallo rappresenta un traino indispensabile ed è per questo che la nostra azione di promozione del settore non può essere disgiunta dalla presenza forte a supporto della manifestazione”.

Il presidente della Provincia di Perugia Marco Vinicio Guasticchi ha ribadito come l’istituzione che rappresenta, anche nella fase attuale di evoluzione, non faccia mancare nemmeno quest’anno l’appoggio alla manifestazione, che è un’indispensabile complemento delle azioni di promozione del settore equestre e del territorio.

“Ogni anno cerchiamo di portare un valore aggiunto alla manifestazione – ha evidenziato Guasticchi – e dopo aver portato Varenne, quest’anno saremo artefici della presenza della cavallina albina unica in Europa nata ad Assisi, nell’allevamento di Sergio Carfagna”.

“Crediamo che la Mostra del Cavallo sia un fondamentale elemento di promozione dell’immagini dell’Umbria e la tradizione di quasi mezzo secolo della manifestazione testimonia l’importanza che ha evidentemente saputo rivestire per tutto il settore equestre nazionale”, ha concluso Guasticchi.

La cavallina albina sarà alla Mostra nel pomeriggio di venerdì 12 settembre, in occasione dell’inaugurazione ufficiale della manifestazione, quando potrà essere ammirata dal pubblico e ritratta nei “selfie” di gran moda in questo momento.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*