Pronti i candidati della Lega, Briziarelli, Caparvi, Marchetti e Tesei

Il “Quadrifoglio della fortuna” sarà presentato martedì alle 10,30 in conferenza stampa Sangallo Palace Hotel

Pronti i candidati della Lega, Briziarelli, Caparvi, Marchetti e Tesei

Pronti i candidati della Lega, Briziarelli, Caparvi, Marchetti e Tesei

di Marcello Migliosi
PERUGIA – I nomi dei candidati leghisti sono pronti: Luca Briziarelli (Proporzionale Senato), Virginio Caparvi (Proporzionale Camera), Riccardo Augusto Marchetti (Uninominale Collegio Castello Foligno e Spoleto) e l’indipendente Donatella Tesei (Uninominale Senato 2). I quattro saranno presentati martedì mattina, in conferenza stampa cui parteciperà anche il senatore Stefano Candiani, all’Hotel San Gallo alle ore 10,30. «Questo è per noi – dicono dalla Lega – un momento storico politico di rilievo. Dopo la modifica del nome stiamo gettando le basi per andare a governare, ridare dignità ad un Paese dimenticato e bistrattato dall’azione di un partito».  Il “Quadrifoglio della fortuna” è pronto dunque!

Al Quartier generale leghista in Umbria hanno le idee molto chiare. Mai più di oggi il partito di Matteo Salvini ha acquisito  popolarità ed efficacia di penetrazione. Come si è ben visto nelle ultime ore – leggi Nazareno ndr -, il Partito Democratico si è concentrato su sé stesso, si è avvinghiato alle sue logiche esprimendo esigenze lontane dalla gente, lontane dagli italiani e lontane dal Paese.

La direzione nazionale del Pd ha fatto “morti e feriti”, anche in Umbria. Ha sì incoronato, ma ha fatto incursioni, ha “catapultato” dall’alto, insomma, ha fatto tutto ciò che è, per chi è lontano sempre più dalla politica – e se questa è politica – un déjà-vu dei peggiori. Un refrain cui i professionisti della politica hanno costretto ad ascoltare sempre la popolazione ogni qualvolta si andava a comporre le liste.

“24 ore di stracci sulle liste: al Nazareno direzione rinviata per una giornata intera…”, titola così l’Huffingtonpost di ieri, ed è la sintesi di una giornata e nottata infernali. Non lo dice l’HuffPost, ma la firma semantica di quanto è accaduto sancisce, di fatto, la nascita di quello che è, a tutti gli effetti, il PdR, il Partito di Renzi.

La Lega, durante la “Nacht der langen Messer”, Notte dei lunghi coltelli di Roma, ha, invece, messo a punto, grazie all’esperienza del Senatore Stefano Candiani, la rosa definitiva dei candidati che sarà presentata domani mattina a Perugia.

«La Lega – fan sapere dall’ headquarter – ha bisogno di uomini e donne competenti, che vantino una storia politica importante all’interno del partito. Una storia non necessariamente limitata agli anni di militanza, ma fatta di sacrifici, impegno e sostegno. E per la svolta, in cui tutti noi crediamo – affermano -, c’è bisogno di persone competenti tecnicamente e politicamente. Ed è per questo che sono stati individuati questi quattro nomi».

Persone iscritte, Briziarelli, Caparvi e Marchetti, ad eccezione del sindaco della “Ringhiera dell’Umbria”, Montefalco, Donatella Tesei. Tutti che, senza se e senza ma, convergono su quelli che sono i temi di fondo de “Un programma per l’Italia, per la crescita, la sicurezza, le famiglie e la piena occupazione.”

10 punti diretti e precisi, dieci punti su cui articolare il rilancio e la rinascita di un Paese che aspetta di riavere quella dignità che gli ha assegnato la Storia.

Ci sono così  tante “incrostazioni” in ogni settore della vita nazionale che ci di dimentica sempre più di quanto sia bello essere orgogliosi dell’Italia e di essere italiani. Un nazione che, nella musica, nell’arte, nella scienza, nella religione, nei prodotti agro alimentari, nell’enologia, nella cucina, nella moda, nell’automotive…insomma in mille settori, non ha davvero niente da imparare da nessuno.

Solo la classe politica non se ne accorge e “distrugge” la vita degli italiani. E su questo la katana del Programma costruito anche dalla Lega è furente. Una delle tante madri delle battaglie à l’azzeramento della legge Fornero  e il varo di una “nuova riforma previdenziale economicamente e socialmente sostenibile”.

I curricula sintetici dei candidati

Luca Briziarelli, classe 1976, imprenditore, iscritto all’ordine dei giornalisti, in Lega dal 2015 ha ricoperto a Passignano il ruolo di vicesindaco e assessore per 10 anni e di consigliere comunale per 5. Relativamente all’attività svolta all’interno della lega dal 2015 ad oggi, oltre ad aver seguito il radicamento e la crescita della Lega nel suo territorio, ha svolto attività a livello regionale e fornito supporto alle singole sezioni. Tra le altre il coordinamento della campagna elettorale per il no in occasione del referendum costituzionale. L’attività di approfondimento e comunicazione relativa al terremoto e al tema dei rifiuti che ha portato all’istituzione della Commissione d’inchiesta regionale e all’attivazione della Commissione bicamerale d’Inchiesta sugli Ecoreati.

Virginio Caparvi è classe 1982, libero professionista nel settore dello sviluppo web con laurea triennale informatica. vanta quasi dieci anni nel partito perché fu nominato nel 2008, responsabile del comune di Nocera Umbra dall’allora segretario Miroballo. Dopo tale nomina, il comune nocerino ha registrato, per ben due elezioni consecutive, la più alta percentuale di voti Lega Nord. Virginio Caparvi è stato eletto al consiglio comunale nel 2011 e fu delegato dal Sindaco come Assessore al Bilancio, per il quinquennio 2012- 2016. E’ stato rieletto nel 2016, con il maggior numero di voti rispetto alla precedente elezioni, è assessore alla cultura, al turismo, al sociale e servizi scolastici con la qualifica di vicesindaco.

Riccardo Augusto Marchetti, classe 1987, imprenditore, laurea triennale scienze dell’investigazioni a Narni. In Lega Umbria dal 2013, coordinatore nazionale MGP, capogruppo in consiglio comunale dal 2016, eletto con 565 preferenze e Presidente della Commissione Controllo e Garanzia presso il comune di Città di Castello. In questi anni ha svolto una considerevole attività politica a promozione della Lega, nei territori dell’Alta Valle del Tevere e non solo. Come responsabile regionale del settore giovanile ha coordinato la campagna universitaria per identità umbra.

Donatella Tesei si è diplomata al liceo classico Federico Frezzi di Folignoè laureata in Giurisprudenza presso l°Università degli Studi di Perugia il 25.02.1982 con tesi sperimentale in diritto di famiglia: “La comunione de residuo”. Si e iscritta all’albo dei praticanti procuratori avvocati di Spoleto nell°anno 1982. Si è iscritta all’albo dei procuratori legali di Spoleto il 18.07.1984 e all’albo cassazionisti il 25.09.1999. E’ consigliere dell’ordine degli avvocati di Spoleto. Ha svolto l’incarico di Vice Pretore Onorario presso la Pretura di Montefalco e successivamente presso la pretura Circondariale di Spoleto per circa otto anni. Ha ricoperto il ruolo di Vice Presidente della Commissione Esami di Avvocato ncll’anno 2001/2002. E stata relatrice in vari convegni in materia di diritto penale. E’ sindaco del Comune di Montefalco dal 2009, rieletta nel 2014. E’ vicepresidente Nazionale della Associazione Città per la Fraternità; coordinatore regionale della Associazione nazionale “Città del vino” per l’Umbria e membro del Consiglio nazionale delle “Città del Vino”. Attualmente fa anche parte del Consiglio del GAL Valle Umbra e Sibillini.

Senato: oltre Luca Briziarelli ci sono Chiara Tomassini, Andrea Sacripanti e Patrizia Sargeni – Camera: oltre Virginio Caparvi e uninominale Marchetti ci sono: Alessia Raponi, Goffredo Pucci  e Annalisa Spezzi



correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Solve : *
24 − 13 =