Primi d'Italia

Sir, adesso è dura. Verona sbanca al tie break il Palaevangelisti

PERUGIA – Inizia davvero con il piede sbagliato i playoff la Sir Safety Credito Cooperativo Umbro Perugia.
I Block Devils incappano in una giornata nera, commettendo tantissimi errori diretti (31 alla fine) e pagando la prestazione sottotono di diversi giocatori. Volano invece gli scaligeri di coach Giani che trovano nell’Mvp Gasparini (22 punti) e nei martelli Sander e Deroo (19 palloni vincenti a testa) dei terminali offensivi micidiali. La Sir si regge sulle spalle del solito Atanasijevic (27 punti ed unico in doppia cifra dei suoi), trovando la forza nel quarto set di risalire da una situazione disperata (5-12 per gli ospiti al timeout tecnico), ma non riuscendo a completare l’opera nel successivo tie break nel quale è decisivo il turno al servizio di Gasparini (suoi 4 dei 9 ace totali dei veneti).

Troppo discontinui i bianconeri nell’arco dei cinque set. Tanti i break presi (complice anche l’ottimo servizio avversario) che hanno costretto capitan Vujevic e compagni a giocare quasi sempre sotto nel punteggio. La reazione d’orgoglio del quarto parziale, che ha infiammato il PalaEvangelisti, non ha capovolto l’inerzia di un match che la Calzedonia, come a spiegato a fine gara proprio Vujevic, ha giocato meglio e, come succede quasi sempre nel volley, meritato di vincere.

Da segnalare, prima del match, il doppio premio ricevuto da Atanasijevic (il “trofeo Gazzetta 2015 e l’Mvp Unipolsai del mese di marzo), mentre, tra la prima e la seconda frazione, i Sirmaniaci hanno consegnato a Giacomo Sintini ed alla sua associazione metà del ricavato (l’altra è stata donata ad Avanti Tutta di Leonardo Cenci) dell’evento benefico “I Sirmaniaci scendono in campo” dello scorso gennaio.

Per Perugia adesso c’è davanti una settimana di duro lavoro, tecnico e mentale. Domenica c’è gara 2 al PalaOlimpia, una gara dal dentro o fuori per i ragazzi che dovranno dare tutto quello che hanno per allungare la serie a gara 3.

LA CRONACA
Formazioni titolari per Grbic e Giani, tecnici della due squadre. È di Verona il primo break della partita con il contrattacco vincente di Gasparini ed il muro di Deroo su Fromm (2-5). Prova a scappare la formazione ospite, sfruttando un paio di errori diretti dei Block Devils, e Grbic usa subito un timeout discrezionale (3-7). Ace di Gasparini e +5 Calzedonia (4-9). Ancora avanti gli scaligeri al timeout tecnico con ancora Gasparini a punto (8-12). Perugia sistema il cambio palla , ma non riesce ad avere profitto in fase break e Verona mantiene il margine (11-16) ed anzi allunga ancora con l’ace di Deroo (13-19). Errori in serie nella metà campo bianconera rendono facile la vita agli avversari (15-23). Chiude Deroo (18-25).

Sono sempre gli ospiti a condurre le danze in avvio di secondo set. Il punto di Anzani vale il 4-7. L’ace di Fromm accorcia e scuote il PalaEvangelisti (6-7). Si torna in parità con il muro di Buti su Zingel (8-8). Errore dell’arbitro che non ravvisa un tocco del muro su attacco dello stesso Buti (8-10). Torna in pista Perugia con Fromm che ferma a muro Sander ed Atanasijevic che inchioda a terra il pallone del sorpasso (13-12). Prosegue il punto a punto con capitan Vujevic che chiude quello del 17-16. +2 Sir con il contrattacco vincente di Atanasijevic (19-17). Fromm vince l’ingaggio sotto rete (22-19). Ace di Fromm! È set point Sir (24-20). Atanasijevic riporta la situazione in parità (25-21).

Al rientro in campo Verona fa la voce grossa al servizio e scappa subito. Il punto di Anzani fissa il punteggio sul 2-6. Continua la serie di Sander al servizio (2-8). Ancora l’americano dai nove metri (2-10) con Grbic che cambia le carte in tavola inserendo Sunder, Barone e Paolucci. Ma nulla toglie Sander dal servizio (2-12). La Sir cerca di aggiustare il primo attacco, ma il divario rimane (9-17). Verona sfrutta due errori consecutivi di Perugia e vola verso la conquista del parziale (12-22). Il nuovo vantaggio ospite arriva con il punto di Gasparini (16-25).
Torna la formazione iniziale in casa bianconera per la quarta frazione. Equilibrio iniziale. Il primo tempo di Beretta segna 4-4 sul tabellone. Break di Verona con Deroo e l’ace di Gasparini (4-7). Dentro Sunder per Fromm, ma Perugia è decisamente fuori partita e gli scaligeri volano via (4-10). C’è solo una squadra in campo con Sander che manda le squadre in panchina per il timeout tecnico con gli ospiti avanti 5-12. Vujevic prova a scuotere i compagni e la Sir, con il tocco vincente di Sunder, torna a -3 (10-13). Atanasijevic dà fiato alle speranze dei suoi con il contrattacco del -2 (14-16). La rimonta è completata dal muro di De Cecco su Deroo (17-17). Adesso il palazzetto è una bolgia. Sorpasso Sir ancora con Atanasijevic (18-17). È spettacolo adesso con Zingel che inchioda il primo tempo del 19-19. Break dei padroni di casa con il solito Atanasijevic protagonista (22-19). Muro di Buti su Sander (23-19). Accorcia Verona dopo l’errore di Buti (23-21). Fuori Gasparini, è set point Sir (24-21). Atanasijevic manda tutto al tie break (25-21).

Esce meglio Verona dai blocchi grazie al servizio di Gasparini (1-3). Impatta subito Perugia con il muro di De Cecco (3-3). Esplode il pubblico all’ace di Atanasijevic (4-3). Nuovo vantaggio ospite con Gasparini ed il muro di Anzani (5-7). Al cambio di campo è avanti la Calzedonia (6-8). Sempre +2 per Verona con Deroo (9-11). Ace di Gasparini (9-12). Erroraccio di Beretta (9-13). Verona è ad un passo dalla vittoria. Che arriva con Sander (12-15).

VIDEO CHECK

1° SET: 4-8 (battuta Gasparini) Video Check richiesto da: Verona per verifica in out Decisione arbitrale invertita, punto assegnato a Verona (4-9)
1° SET: 10-14 (attacco Atanasijevic) Video Check richiesto da: Verona per verifica in out Decisione arbitrale invertita, punto assegnato a Verona (10-15)
1° SET: 10-14 (attacco Atanasijevic) Video Check richiesto da: Perugia per verifica invasione Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Verona (10-15)
1° SET: 14-20 (attacco Fromm) Video Check richiesto da: Verona per verifica in out Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Perugia (15-20)
1° SET: 15-21 (muro Verona) Video Check richiesto da: Perugia per verifica invasione Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Verona (15-22)
2° SET: 1-2 (battuta Zingel) Video Check richiesto da: Verona per verifica in out Decisione arbitrale invertita, punto assegnato a Verona (1-3)
2° SET: 22-19 (battuta Atanasijevic) Video Check richiesto da: Verona per verifica invasione di linea Decisione arbitrale invertita, punto assegnato a Verona (22-20)
2° SET: 23-20 (battuta Fromm) Video Check richiesto da: Verona per verifica invasione di linea Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Perugia (24-20)
3° SET: 2-8 (muro Barone) Video Check richiesto da: Perugia per verifica invasione Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Verona (2-9)
3° SET: 14-23 (attacco Gasparini) Video Check richiesto da: Veorne per verifica in out Decisione arbitrale invertita, punto assegnato a Verona (14-24)
4° SET: 1-3 (muro Verona) Video Check richiesto da: Perugia per verifica invasione Decisione arbitrale invertita, punto assegnato a Perugia (2-3)
4° SET: 8-13 (attacco Sander) Video Check richiesto da: Verona per verifica in out Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Perugia (9-13)
5° SET: 6-7 (muro Perugia) Video Check richiesto da: Verona per verifica invasione Decisione arbitrale invertita, punto assegnato a Verona (6-8)
5° SET: 8-9 (muro Perugia) Video Check richiesto da: Perugia per verifica in out Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Verona (8-10)

I COMMENTI

Goran Vujevic (Sir Safety Perugia): “Verona ha giocato meglio, spinto parecchio in battuta e ci ha messo in difficoltà. Abbiamo ripreso il quarto set, ma poi nel quinto non siamo riusciti più a recuperare. Siamo stati poco continui in cambio palla, prendendo molti break. Poi quando sei sotto nel punteggio perdi lucidità e vengono fuori le insicurezze”.
Andrea Giani (Calzedonia Verona): “È stata una partita non bellissima, la classica gara da playoff che non è mai finita e lo abbiamo visto nel quarto set. Ma siamo stati bravi, soprattutto nella correlazione muro-difesa pagando un po’ l’inesperienza in alcuni passaggi a vuoto. Abbiamo fatto un passo, niente di più. Ogni gara fa storia a sé e adesso ce n’è un’altra da giocare”.

IL TABELLINO

SIR SAFETY CREDITO COOPERATIVO UMBRO PERUGIA-CALZEDONIA VERONA 2-3
Parziali: 18-25, 25-21, 16-25, 25-21, 12-15
Durata Parziali: 27, 28, 26, 34, 19. Tot.: 2h 14’
SIR SAFETY CREDITO COOPERATIVO UMBRO PERUGIA: De Cecco 4, Atanasijevic 27, Beretta 6, Buti 8, Fromm 9, Vujevic 7, Giovi (libero), Fanuli (libero), Barone 2, Tzioumakas, Sunder 6, Paolucci. N.E.: Maruotti. All. Grbic, vice all. Fontana.
CALZEDONIA VERONA: Coscione 2, Gasparini 22, Zingel 6, Anzani 7, Deroo 19, Sander 19, Pesaresi (libero), White 1, Bellei. N.E.: Blasi, Gitto, Borgogno, Centomo (libero). All. Giani, vice all. De Cecco.
Arbitri: Giorgio Gnani – Fabrizio Pasquali
LE CIFRE – PERUGIA: 18 b.s., 3 ace, 46% ric. pos., 31% ric. prf., 45% att., 11 muri. VERONA: 18 b.s., 9 ace, 50% ric. pos., 28% ric. prf., 45% att., 9 muri.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*