Ternana, serata da incubo e l’Entella ringrazia

datasport.it

Succede di tutto, nell’ennesima serata storta al Liberati. Vince l’Entella 1-0 su un gol trovato nell’unici suo affondo della partita, la Ternana conduce sempre le operazioni di gioco senza riuscire a crearsi varchi nella retroguardia ligure, perde per infortunio alla caviglia Avenatti che è il fulcro dell’attacco rossoverde, si ritrova in nove uomini nella ripresa per le espulsioni di Fazio e Popescu e, nel recupero, nel primo rigore a favore ottenuto in tutta la stagione, sbaglia dal dischetto l’occasione del pari. Ed ora la classifica torna a fare paura.
Rossoverdi falcidiati dalle assenze. Brignoli e Eramo sono infortunati. Piredda è influenzato. Influenza pure per Gavazzi, che però è in panchina ed entra nella ripresa. Nel riscaldamento, fuori anche Valjent, pure lui per influenza e per un attacco febbrile accusate propriopochi minuti prima di scendre in campo. Va, comunque, in panchina. Tesser opta per il 4-3-1-2, inserendo Milinkovic sulla trequarti e mandando sulla fascia difensiva sinistra Popescu con Vitale in panchina. Scelta che alla fine non pagherà. Tanto che nella riupresa tenta di tornare al 3-5-2, poco prima della prima espulsione arrivata buttare giù il castello.
La Ternana prende gol dopo 15 minuti, da un lancio lungo di Masucci, sul quale arriva di testa Sforzini e insacca. Da lì in poi, l’Entella non fa piuù nulla, se non difendersi. Prova a reagire la squadra rossoverde ma non riesce ad essere precisa e la difesa dei liguri è attenta. Tesser perde Avenatti, al 26′ del primo tempo per infortunio e rilevato da Dugandzic. Proprio il croato si fa pericoloso con uno spiovente da fuori area che termina alto. Tentativo più tardi anche per Milinkovic, ma il suo gran tiro sfiora solo la porta.
La Ternana, nella ripresa, perde altri pezzi per mano dell’arbitro. Resta in dieci dopo 12 minuti del secondo tempo per l’espulsione di Fazio. Poi resta in nove dalla mezz’ora per il cartellino rosso a Popescu (doppia ammonizione pure a lui). Due espulsioni apparse eccessive. Tutto più difficile, ma nonostante questo la squadra di casa ci mette cuore e continua a schiacciare gli avversari nella loro metà campo. Nel recupero, l’ultima beffa: mani in area (ma con braccio attaccato al corpo) di Ligi e rigore (generoso) concesso dal pessimo arbitro padovano Chiffi. Vitale, subentrato a Crecco, va dal dischetto. Ma sbaglia e si fa parare il tiro dagli undici metri.
Il tabellino:
TERNANA-V.ENTELLA 0-1
TERNANA (4-3-1-2): Sala 5,5; Fazio 5, Meccariello 5, Bastrini 6,5, Popescu 6,5; Russo 6,5, Viola 5, Crecco 5 (15’st Vitale 4,5); Milinkovic 5,5 (11’st Gavazzi 6); Avenatti sv (27’pt Dugandzic 5), Ceravolo 6. A disp. Gava, Janse, Ferronetti, Dianda, Valjent, Palumbo. All. Tesser 5.
V.ENTELLA (4-3-2-1): Paroni 7; Iacoponi 6,5, Cesar 6,5, Ligi 5,5, Belli 6,5; Volpe 6 (33’st Troiano sv), Staiti 6, Di Tacchio 6; Masucci 6,5 (37’st Cutolo sv), Mazzarani 5,5 (20’st Botta 6); Sforzini 6,5. A disp. Ayoub, S.Lanini, Battocchio, Costa Ferreira, E.Lanini, Rozzi.All. Prina 6,5
Arbitro: Chiffi di Modena 4.
Reti: 15′ Sforzini.
Ammoniti: Sforzini, Fazio, Popescu, Troiano, Ligi.
Espulsi: Fazio e Popescu.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*