Primi d'Italia

Perugia: Il cardinale Gualtiero Bassetti insignito della più alta onorificenza dello Stato di Romania

Cardinale Gualtiero Bassetti, sulle colonne de «L’Osservatore Romano»
Card G. Bassetti

Domenica 12 luglio, alle ore 11, nella Parrocchia Ortodossa Romena in Perugia (chiesa di San Fiorenzo, via della Viola, 1 – traversa di via Alessi), l’ambasciatore di Romania presso la Santa Sede, Bogdan Tataru-Cazaban, consegnerà al cardinale arcivescovo Gualtiero Bassetti il titolo dell’“Ordine Nazionale ‘Servizio fedele’ in grado di Gran Croce”. Si tratta della più alta dell’onorificenza che viene concessa dal Presidente della Romania anche ai cittadini stranieri per il loro particolare contributo allo sviluppo delle relazioni con questo Paese. Lo stesso riconoscimento è stato conferito nel 2005 al cardinale arcivescovo di Vienna Christoph Maria Schonborn.

Il cardinale Bassetti riceverà quest’onorificenza concessa dal Presidente Klaus Werner Iohannis “in occasione della ricorrenza dei 25 anni dal ripristino delle relazioni diplomatiche tra la Romania e la santa Sede – si legge nella motivazione -, quale segno di alto apprezzamento per il particolare contributo allo sviluppo delle relazioni tra i due Stati, per la promozione costante del dialogo interconfessionale, nonché per il sostegno dato alle comunità romene d’oltre confine”.

L’“Ordine Nazionale ‘Servizio fedele’” è stato istituito nel 1932 da re Carlo II, attivo fino al 1948. E’ stato ripristinato nell’anno 2000, al momento della ridefinizione della Cancelleria degli “Ordini” nella Romania democratica. Di tale “Ordine” sono stati insigniti ministri dei governi europei, il direttore generale dell’UNESCO, ambasciatori di vari Stati in Romania e membri delle famiglie reali.

«Domenica prossima una numerosa rappresentanza della nostra comunità romena in Umbria si darà appuntamento, alle ore 9, nella chiesa di San Fiorenzo, per la liturgia festiva, per poi partecipare alla cerimonia di consegna dell’importante riconoscimento del nostro Paese al cardinale Bassetti», annuncia padre Ionut Radu, parroco della Parrocchia Ortodossa Romena in Perugia. La motivazione, spiega il sacerdote ortodosso, «è il segno tangibile dell’apprezzamento e della gratitudine per l’opera svolta dal nostro amico cardinale a livello culturale e, in particolare ecumenico, nei confronti dei romeni che vivono a Perugia e in Umbria. La sua è una vicinanza concreta nel favorire una maggiore integrazione della nostra gente anche a livello sociale, oltre che a sostenere la nostra Chiesa nel concederle una sede dove i fedeli ortodossi possono ritrovarsi per celebrare la liturgia e partecipare alle attività pastorali».

Attualmente la Parrocchia Ortodossa Romena in Perugia, che abbraccia anche i territori dei comuni di Foligno, Gubbio e Marsciano, conta tra i 6 e i 7mila fedeli, costituita da padre Ionut Radu nel 2009 e con sede presso il complesso dell’antica chiesa di San Fiorenzo, in pieno centro storico perugino, concesso nel 2011 dal cardinale Bassetti in comodato d’uso gratuito.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*