Perugia, Claudio Baglioni incanta il pubblico del PalaEvangelisti

claudio baglionidi Luana Pioppi
PERUGIA – Claudio Baglioni incanta il pubblico di Perugia. Grande successo per la tappa umbra del suo “ConVoi Tour”, nato per promuovere il suo ultimo cd. Tre ore di musica no stop e trentaquattro canzoni eseguite tra vecchi e nuovi successi.

Davanti ad un PalaEvangelisti quasi gremito il 62enne cantautore romano ha dato vita ad un concerto coinvolgente e pieno di ritmo. Il palco, che si sviluppa in altezza, presenta impalcature, pedane e caschetti di protezione quasi a rappresentare un cantiere edile legato alla musica: una costruzione in cui i brani del passato fungono quasi da fondamenta per quelli futuri.

Ad accompagnarlo un gruppo composto da tredici polistrumentisti tra cui Paolo Gianolio (chitarre, violoncello e corno francese), Mario Guarini (basso e contrabbasso elettrico), Roberto Pagani (pianoforte e tastiere), Elio Rivagli (batteria e percussioni) e Pio Spiriti (violino), già al suo fianco nelle precedenti avventure dal vivo.

Seppur privo di pause, il concerto sembra suddiviso in tre parti. Nella prima Claudio Baglioni ripercorre alcune delle sue canzoni “evergreen” a partire da “Notte di note, note di notte” per proseguire con altre come “E tu come stai”, “Con tutto l’amore che posso”, “Poster” ed “Amore bello”. In quella centrale il cantautore propone alcuni dei brani del suo attuale cd come “Dieci dita”, “E noi due là”, “In un’altra vita” ed “Una storia vera”. Ma il vero momento coinvolgente del concerto è stato quello finale dove Baglioni ritorna a cantare alcune delle sue vecchie canzoni. Momento clou è con “Noi no” dove tutto il pubblico si alza in piedi per accompagnare Claudio nella sua esibizione. E poi ancora altri successi come “Quanto ti voglio”, “E tu”, “Porta Portese” e “Avrai”. Un crescendo di musica che ha il suo apice con “Via” e per poi concludersi con “Con Voi”, la canzone che dà nome al tour. Il pubblico lo applaude entusiasta e lui, con un “buonanotte Perugia”, lascia il palco insieme al suo coro ed alla band.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*