Atto vandalico a Pozzuolo Umbro, danneggiano segnali stradali, presi

 
Chiama o scrivi in redazione


Foto Olivo

Atto vandalico a Pozzuolo Umbro, danneggiano segnali stradali, presi

Di Rossano Pastura
Presi gli autori dell’atto vandalico che nella notte di lunedì 2 settembre ha visto danneggiare alcuni segnali stradali e spaccato lo specchio parabolico siti in Piazza del Popolo a Pozzuolo Umbro.

A seguito della denuncia di alcuni cittadini, i Carabinieri di Pozzuolo, guidati dal maresciallo Simone Giannini, hanno immediatamente utilizzato il Targa System, la nuova rete di telecamere che viene utilizzata dalla Centrale Operativa della Polizia Locale di Castiglione del Lago nella sede di Via del Forte. Grazie a questo sistema sono stati individuati i due responsabili dell’azione delinquenziale, tra cui un cittadino polacco di 24 anni residente da tempo nella frazione di Castiglione del Lago.

I fatti vengono illustrati dal maggiore Mauro Botticelli, comandate della Polizia Locale castiglionese che spiega: “Intorno alle ore 2:30 di lunedì, i ragazzi, uno dei quali noto alle forze dell’ordine per altri reati simili e per guida in stato di ebbrezza, hanno danneggiato alcuni segnali stradali e spaccato lo specchio parabolico che consente una maggior sicurezza durante le manovre degli automobilisti”.

Fondamentale la collaborazione di alcuni cittadini che hanno subito denunciato l’accaduto alle forze dell’ordine e fornito preziose indicazioni. “Grazie al nuovo sistema – ha continuato il maggiore Botticelli – che mette in rete di 16 telecamere posizionate in luoghi strategici del nostro territorio, i Carabinieri hanno potuto “leggere” la targa dell’autovettura e in poche ore hanno fermato e interrogato i ragazzi che hanno confessato il reato: i due sono stati denunciati all’autorità giudiziaria. I danni ammontano ad alcune centinaia di euro».

Nella Centrale Operativa, oltre al controllo visivo degli agenti, vengono registrate le immagini e immagazzinati una serie di dati, come le targhe delle auto che possono essere ricercate, anche solo scrivendo alcuni numeri e alcune lettere. Le telecamere sono collocate in 16 punti, in entrata e uscita da Castiglione del Lago e a Pozzuolo Umbro e nelle piazze e nelle strade importanti.

Il sistema è stato realizzato dal comune, ma «I dati sono in nostro possesso – ha ricordato il maggiore Botticelli – sono messi a disposizione di Carabinieri, Polizia di Stato, Guardia di Finanza e Vigili del Fuoco che hanno una password di ingresso e possono fare le ricerche e le proprie indagini in completa autonomia»

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*