PIEGARO CAPITALE DEL CICLISMO AMATORIALE PER DUE GIORNI

ciclismo endas(umbriajournal.com) PIEGARO – Si sono conclusi oggi i Campionati nazionali Endas di ciclismo su strada, ritornati in Umbria dopo dieci anni di assenza. La presenza di un centinaio di amanti delle due ruote, provenienti da tutta Italia, ha confermato le grandi aspettative dell’Endas Umbria e del Circolo di Piegaro, enti promotori dell’iniziativa. La due giorni si è aperta nel pomeriggio di ieri con la cronometro individuale, rivolta ai tesserati Endas e tutti gli associati degli enti appartenenti alla Consulta nazionale del ciclismo. Una settantina i partecipanti, per otto diverse categorie divise per fasce di età dai 15 ai 70 anni, che si sono sfidati lungo il percorso che da Fontignano conduce a Piegaro. Oltre 12 chilometri immersi nelle campagne umbre, in un contesto che coniuga passione per le due ruote, divertimento e cultura. La due giorni ha dato, infatti, la possibilità ai partecipanti di visitare sia il Museo Paleontologico di Pietrafitta che quello del Vetro di Piegaro. A registrare il tempo migliore nella cronometro individuale è stato l’aretino Fabrizio Ferri con un tempo di 16’05”51, seguito da Marco Pesci dell’Asd Cavallino con il tempo di 17’01”06. Sul podio anche Stefano Ferminelli dell’Asd Ciclistica senese con un tempo di 17’27”87. Oggi, invece, è stata la volta della gara in linea, aperta ai soli tesserati Endas. Una cinquantina i partecipanti, rigorosamente amatoriali, che sono scesi in pista cimentandosi nella gara che si é snodata tra Piegaro, Moiano, Macchie e Panicale: tre giri, per un totale di 90 chilometri, di cui i primi 15 a carattere turistico, con arrivo nel centro storico del borgo piegarese. Ad aggiudicarsi la vittoria il giovanissimo Tommaso Cesaretti dell’Asd G.C. Tuderte, seguito sul podio da Fabio Meniconi dell’Asd U.C. Trasimeno e da Giorgio Gramigna della S.G. Lusurasco.
Un bilancio del tutto positivo, dunque, quello dei Campionati nazionali Endas di ciclismo su strada che hanno ottenuto il consenso di amatori giunti da tutto lo Stivale, persino dalla Sardegna, come nel caso della ciclista Michela Evaristo dell’Asd G. S. Portoscuso, che si è imposta, per la categoria donne, in entrambe le gare. Decano della manifestazione il sessantasettenne Agostino Rufena dell’Asd Panificio Bernardini che ha conquistato il podio della categoria Super Gentleman sia nella cronometro individuale che nella gara in linea.
“La manifestazione – ha dichiarato il presidente del Circolo Endas di Piegaro, Michele Bartolini – è andata molto bene. Erano anni che il ciclismo Endas non era più a livello nazionale in Umbria, e il nostro scopo era proprio quello di riportare i Campionati nazionali nella nostra regione e continuare su questa strada per far crescere il settore del ciclismo amatoriale e farlo tornare ai fasti di un tempo”. L’obiettivo degli organizzatori di riportare agli antichi splendori uno sport molto praticato nel Cuore verde d’Italia è stato quindi centrato.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*