Terremoto, busta pesante dovrà essere restituita, ma al 50 per cento

 
Chiama o scrivi in redazione


Sisma, 1,5 milioni di euro a sostegno di investimenti e imprese del cratere

Terremoto, busta pesante dovrà essere restituita, ma al 50 per cento

La busta pesante dovrà essere restituita, ma al 50 per cento e non per intero. E’ quanto è stato inserito nel nuovo decreto sul terremoto (articolo 9, comma 2) che sarà discusso oggi dal Consiglio dei ministri.

Il nuovo decreto prevede anche la possibilità, per i professionisti che lavorano da tre anni ai progetti post sisma, di ricevere un’anticipazione al 50 per cento. Lo ha comunicato ieri a Norcia il vice ministro Alessia Morani assicurando che in sede di conversione verranno aggiunte anche altre misure a favore delle aree terremotate.

Agevolazioni e incentivi saranno riconosciuti ai giovani imprenditori che decidano di realizzare nuovi insediamenti nelle zone del cratere. Inoltre c’è la proroga dello stato
di emergenza, fissata al 31 dicembre 2020.

Semplificazione e sburocratizzazione sono al centro delle norme previste per rendere più snelli gli iter autorizzativi.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*