VOLLEY CUS PERUGIA BATTE CUS MILANO 2-1

PallavolocatoonCASSINO (FR) – Il Centro Universitario Sportivo di Perugia bissa con la selezione femminile il successo dell’esordio e mantiene l’imbattibilità nel Campionato Nazionale Universitario.
Al sestetto biancorosso, forte dell’esordio vincente su L’Aquila, non basta il successo sul Cus Milano per assicurarsi la prima posizione, ma una seria ipoteca è stata messa.
Intanto, però, si festeggia degnamente il risultato perché con la seconda affermazione consecutiva il collettivo del presidente Pier Luigi Cavicchi resta al comando del girone.
In uno dei luoghi che hanno fatto la storia tricolore si svolge una battaglia all’ultimo sangue, le truppe umbre mettono in opera un vero e proprio bombardamento su più fronti, fiaccando la resistenza delle milizie lombarde.
La gara della seconda giornata, come da tradizione, pone di fronte le squadre che hanno conseguito stesso esito, massima pertanto è la concentrazione. Si comincia in salita ma sul turno di battuta di Bigini arrivano dieci punti consecutivi, complici gli attacchi pesanti di Barbolini (11-3). La difesa umbra funziona mentre la ricezione fatica e accusa qualche distrazione, ma sono le uniche del set che Radi gestisce alla grande (18-7). Il servizio di Isabettini propizia una notevolmente riduzione di gap e Sperandio interrompe il gioco sul 23-21. Dopo il brivido è Barbolini a risolvere chiudendo in due tempi.
Alla ripresa si procede punto a punto sino al 6-5. Qui sono ancora i servizi velenosi di Maccarini a piazzare il break (6-10). Le biancorosse sistemano la seconda linea con Toni che si assume responsabilità e favorisce la rimonta ma il pareggio precede una serie di errori e si torna ad inseguire (13-17). Stavolta sono le centrali lombarde a rintuzzare la rimonta tentata da Puchaczewski (20-22). Ma l’energia finisce e si va sull’uno pari.
La terza frazione vede le perugine molto presenti ma Isabettini è inarrestabile (10-10). Dopo il cambio di campo è la battuta di Bigini a causare un allungo terribile con Barbolini che domina la scena (21-13). Tutto facile sino al muro di Testasecca che fa scoppiare la festa.
La classifica dopo due giornate di competizione vede al comando Perugia 5 punti, Torino 4, Milano 3, L’Aquila 0.
La concentrazione dovrà rimanere alta nell’ultima gara del mercoledì (ore 15,30) col Cus Torino, il collettivo perugino vuole chiudere la prima fase in testa per incontrare la seconda classificata dell’altro girone ed avere la strada migliore.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*